Vercelli, paracadutista si schianta al suolo e muore: errore di manovra

È stato probabilmente un errore di manovra a causare la morte di Giuseppe Pace, il 41enne paracadutista di Genova morto durante la fase di atterraggio di un lancio all’aeroporto da turismo Carlo del Prete di Vercelli.

Il lancio è stato regolare, così come l’apertura del paracadute, ma a circa 50 metri da terra l’uomo ha effettuato una manovra di “gancio”, da cui non è riuscito a rientrare. Dopo un’improvvisa virata c’è stata una forte accelerazione e in pochi secondi un violento impatto con il suolo, nella zona riservata all’atterraggio dei paracadutisti. Pace era un carabiniere in servizio al reparto operativo di Genova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto