Roma, schiaffi e punizioni ai bimbi: sospeso maestro di una scuola materna

Gli abusi rivelati dalle telecamere di sicurezza installate nella scuola nell’XI municipio, in zona Casetta Mattei. Ben diciannove bambini, durante le lezioni, sono stati costretti a subire violenze fisiche e psicologiche

di VALENTINA LUPIA

Schiaffeggiava i piccoli, gli urlava in faccia, li spingeva e per punirli li costringeva a gesti umilianti. Ma ora, fortunatamente, il maestro 42enne di una scuola dell’infanzia nell’XI municipio, in zona Casetta Mattei è stato scoperto e allontanato. All’insegnante, grazie alle indagini  coordinate dalla procura della Repubblica (gruppo specializzato dei reati contro i minori) è ora vietato avvicinarsi alla scuola e ai piccoli, vittime di violenza. Ma oltre a questa misura cautelare emessa dal gip Gaspare Sturzo, è anche stato anche sospeso dal pubblico servizio.

Secondo quanto hanno rivelato le telecamere di sicurezza installate nella scuola, ben diciannove bambini, durante le lezioni, sono stati costretti a subire violenze fisiche e psicologiche: le indagini erano cominciate a dicembre scorso, grazie alla denuncia di alcuni genitori che si erano rivolti alla polizia locale del gruppo Marconi, diretto da Emanuele Moretti, a causa di alcuni comportamenti strani dei piccoli, presunte percosse e vessazioni. Tanto che i bimbi non volevano più andare a scuola, mentre in famiglia manifestavano comportamenti anomali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.