Come si diventa Chiara Ferragni? Dai primi scatti artigianali alle copertine internazionali, il fotoracconto su Instagram

Non era già più ‘Diavoletta87’, il nome scelto per le prime prove sul web, e stava per iniziare a muoversi come blogger di moda. Dal 2008 al 2016, dieci anni divisi in tre sezioni per raccontare ai suoi 16 milioni di follower come si passa dalle foto artigianali per le strade di Cremona e di Milano a essere un’imprenditrice e una influencer tra le più conosciute al mondo. Chiara Ferragni ha pubblicato su Instagram una serie di foto che partono dal 2008, dai suoi primi esperimenti di moda (e ammette: spendeva solo per borse firmate, ma si vestiva con abiti vintage o di catene low cost) alla fase di mezzo, quella in cui apre il suo blog e inizia a sfruttare le potenzialità dei social per farsi conoscere. E poi gli anni dal 2014 al 2016, gli anni della rivoluzione, per lei, con un trasferimento a Los Angeles, le prime copertine delle riviste di culto, il suo sbarco ad Harvard come ‘case history’ di imprenditrice giovane, la sua – dice – forse eccessiva magrezza. Una galleria che si chiude a settembre 2016, quando torna in Italia e incontra il cantante Fedez: diventato suo marito la scorsa estate e padre di suo figlio Leone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.