A Parigi in rue d’Amsterdam, un tipico palazzo haussmaniano, accoglie un appartamento dal carattere moderno, progettato dalla designer Léonie Alma Mason di LA.M Studio. Uno spazio fresco dallo spirito creativo e ricco d’inventiva, in cui ogni dettaglio è reinterpretato in maniera unica.

All’interno troviamo un arredamento neo-moderno discreto e pacato, in cui a risaltare sono i pezzi di design degli anni ’60-’70. Un assemblaggio di forme geometriche primarie e fortemente caratterizzate, che riescono però ad inserirsi nello spazio in autonomia. Tra questi troviamo un paio di poltrone cromate di Andrée Putman, sedie brutaliste in pelle color khaki, e pezzi iconici di Achille CastiglioniIsamu Noguchi.

Ph Claire Israël

L’atmosfera è riscaldata dall’uso del legno di quercia e da lastre di pietra lavica, uno dei materiali preferiti della designer Mason. L’identità di questo interno è strettamente legata allo spirito architettonico in cui si inserisce. Un appartamento intrinsecamente classico, situato in una parte della Parigi vecchia, tra la Nouvelle Athènes e i quartieri europei, afferma la sua anima contemporanea ed elegante. Il rigore formale dell’esterno è infatti alleggerito da tocchi di colore sgargiante e opere d’arte, parte della collezione d’arte di Léonie Alma Mason.

Ph Claire Israël

L’approccio della designer è definito dai codici spaziali pre-esistenti, come la struttura principale e i dettagli decorativi. L’aspetto fondamentale è la luce naturale, che risalta i materiali, aggiungendo leggerezza ed energia alle linee. Un approccio libero, un progetto su misura che segue le esigenze dello spazio, arricchito da oggetti da collezione provenienti da tutto il mondo. L’obiettivo? Assecondare una nuova generazione di esteti alla ricerca di oggetti funzionali, audaci e senza tempo.