Atmosfera Natalizia e Magia di Natale in Via Milano: ieri accanto all’atelier Tosetti Sposa l’Illuminazione dei Presepi

Un novembre pieno di novità per Monica Gabetta Tosetti, impegnatissima tra la nuova BB Clinique e l’Atelier Tosetti Spose di Como, del quale è responsabile Marketing, non ha rinunciato alla Magia dell’Atmosfera Natalizia.
Così ieri, giovedì 28 Novembre ha partecipato all’Illuminazione dei Presepi, inaugurata proprio accanto allo storico Atelier.

Che cosa attende i Comaschi quest’anno?
“Chi mi conosce, anche solo un po’, sa che io adoro l’atmosfera Natalizia, infatti nel mese di Dicembre, sono spesso ospite delle città più Natalizie e nei Parchi a tema, per far conoscere al pubblico i posti più caratteristici. Quest’anno ho voluto che questa atmosfera fosse il più vicino possibile a me!
Ammetto che l’idea non è stata mia, ma di Stefano Vicari, proprietario del Negozio l’Arte, che con l’aiuto di mio marito Giovanni Tosetti e di Tommaso Molinari, hanno montato ed illuminato la Mostra di Presepi arrivati da tutta Italia.
Io ho solo dato una “consulenza al femminile”, e così, ecco che è nato il momento dell’illuminazione, dedicato ai più piccoli, ma anche agli adulti.
Sulle note delle più belle canzoni Natalizie suonate dal “Pianista fuori posto” e circondata dagli amici più cari , ho partecipato a questo bellissimo evento, i comaschi hanno gradito tantissimo questa iniziativa”

In cosa consiste esattamente presepi in Mostra? “Sono presepi che arrivano da tutta Italia, che allieteranno tutti fino al 6 Gennaio, in Via Milano 228”.

Ci sono in cantiere altre novità?“Certo! visto il successo avuto giovedì sera, penso che tutti gli anni daremo luogo a qualcosa di diverso ma dal forte sapore natalizio, e per quanto riguarda me…Dovrete aspettare fino al 7 dicembre perchè ho in serbo una novità alquanto particolare”.

SOLD OUT SABATO 23 NOVEMBRE AUDITORIUM CONCILIAZIONE – ROMA AL CONCERTO IL FABBRICANTE DI RICORDI – TOUR 2019 ROBERTO CASALINO SPECIAL GUEST ALESSANDRA AMOROSO

MAURO ATTURO E ROBERTO CASALINO

DUE REALTA’ VINCENTI DANNO VITA AD UN PROGETTO AD UNA ESPERIENZA EMOZIONALE

Sold out all’Auditorium Conciliazione di Roma sabato 23 novembre dalle 21, al concerto dei Roberto Casalino “Il Fabbricante di Ricordi” prodotto da Mauro Atturo.

Una serata ricca di emozioni, quella vissuta dai tantissimi che hanno riempito in ogni ordine e posto la sala di questo prestigioso teatro in questa occasione, che ha fatto dimenticare il mal tempo che imperversa su Roma da giorni.

L’incontro di due realtà vincenti, Roberto Casalino e l’imprenditore, produttore Mauro Atturo ha mostrato i suoi frutti, facendo vivere al pubblico intervenuto, due ore di magia.

Roberto Casalino in veste di cantante ha stregato la platea esibendosi nei suoi brani migliori nel concerto “Il Fabbricante di Ricordi”, confermandosi come uno dei migliori cantautori del panorama nazionale, accompagnato da un’orchestra diretta da Francesco Tosoni, impreziosita dalla presenza di un quartetto di archi, da un corpo di ballo, composto da alcuni fra i migliori ballerini sulla piazza e da scenografie di forte impatto emotivo, affidandone la regia a Luca Di Nicolantonio.

Il pubblico ha applaudito a lungo l’interpretazione di tanti dei sui molteplici successi, come “L’Essenziale”, scritta per Mengoni, vincitore di San Remo 2013, di “ Non ti scordar mai di me” e “Novembre” portate al successo da Giusy Ferreri nel 2008, di “Cercavo amore” e “ Mi parli piano” interpretati da Emma, trovando poi il clou della serata insieme ad Alessandra Amoroso, intervenuta come special guest della serata, con la quale ha cantato in duetto i brani scritti per lei “Sul ciglio senza far rumore” e “Trova un modo”, si è poi esibito interpretando tante altre canzoni scritte da lui.

Mauro Atturo ha accolto i suoi tantissimi ospiti insieme alla piccola Francesca, la figlia nata da pochi mesi e alla sua compagna Elena, mostrando a tutti la sua passione e gioia nell’aver creato un momento così importante per la sua prima volta da produttore musicale.

Tanti gli amici presenti: Sofia Bruscoli, Francesca Brienza, Mario Zamma, Monica Setta, Elisa D’Ospina, Marcelo Fuentes, Alex Partexano, Miriam Fecchi, Pablo e Pedro, Christian Marazziti, Roberta Garcia, Laura e Silvia Squizzato, Karim Proia con il marito; Vincenzo Merli e tanti altri.

Una vera” prima volta” nel mondo discografico per entrambi: Casalino si è calato con successo in una veste nuova in questo ambito come cantante e Mauro Atturo che questa volta si è aperto con successo ad una nuova sfida produttiva.

“Le emozioni per me sono il motore di tutto, sia nella mia vita imprenditoriale all’interno della mia azienda la Problem Solving, che produttiva.” – afferma Mauro Atturo – “Produrre spettacolo è una assoluta necessità, di utilizzare l’arte in ogni sua forma, dal cinema al teatro e adesso anche nella musica, per ispirare nel pubblico esempi da seguire.”

Mauro Atturo annovera già come produttore diversi success: per il teatro “Call Center 3.0” campione di presenze degli ultimi cinque anni, superando ogni record di botteghino al Teatro de Servi di Roma. Per il cinema invece fra le sue ultime produzioni: ha coprodotto “SCONNESSI” di Christian Marazziti e “COMPROMESSI SPOSI” con Abatantuono e Salemme, musicale.

Il magico incontro del cantautore con Mauro Atturo, un imprenditore illuminato e di successo, C.E.O. della Problem Solving, produttore teatrale e cinematografico, un uomo che crede nel talento, artistico e professionale.

Il talento è un elemento che va coltivato ed aiutato, sia nella sua azienda la Problem Solving, specializzata in teleselling per la più grande compagnia telefonica d’Italia, attraverso la formazione, elemento cardine del suo operare, che nell’arte, ha dato vita a questo concerto del 23 Novembre, che ha preso il nome il nome dall’ultima fatica discografica del cantautore “Il Fabbricante di Ricordi” pubblicato lo scorso 13 settembre per festeggiare i suoi 10 anni di successi, insieme al tour musicale.

Una raccolta di tutti i suoi più grandi successi come autore e compositore, interpretati da lui stesso in una veste inedita e impreziositi in alcuni casi da duetti con gli stessi Artisti che li hanno portati al successo.

.

L’eccellenza è di casa nelle scelte di Mauro Atturo afferma: “Si può resistere a tutto tranne alle vere tentazioni “. E quella di produrre lo spettacolo di uno tra i migliori Cantautori Italiani, Roberto Casalino, rappresenta la definizione di un’autentica sincronicità magica fra i due, quanto una inevitabile tentazione appunto.

Mauro Atturo ha avuto ancora fiuto scegliendo di sostenere questa produzione, visto il successo riscosso nel pubblico in questa magica serata nel cuore di Roma.

Lo “human value” della Problem Solving risulta ancora vincente e coinvolge ad alti livelli due tra i maggiori rappresentanti della musica italiana per unirvisi e portare modelli a cui far riferimento.

La filosofia di un’azienda diventa coinvolgente quando mette al centro l’essere umano, i suoi bisogni e la sua sensibilità.

La musica è il miglior veicolo per raggiungere il cuore delle sensazioni e trasformare gli stati d’animo. Atturo e Casalino questo lo sanno bene entrambi.

La serata si è conclusa con una standing ovation del pubblico, colpito dalla magia generata da tutti questi ingredienti vincenti.

Bolivar, divertimento e trasgressione con “I morti fanno paura?” di Salieri

COMUNICATO STAMPA

Venerdì 6 e sabato 7 dicembre la commedia vietata ai minori di 18 anni scritta e diretta dal maestro dell’hard: nel cast tre pornostar internazionali

Divertimento e trasgressione venerdì 6 e sabato 7 dicembre al teatro Bolivar di Napoli (via Bartolomeo Caracciolo, 30) con “I morti fanno paura?”, commedia in due atti scritta e diretta dal maestro dell’hard Mario Salieri (spettacolo alle ore 21, biglietto 25 euro, prevendite su www.go2.it).  Una farsa macabra, vietata ai minori di 18 anni, ispirata all’atto unico scritto da Eduardo De Filippo nel 1926 dal titolo “Requie a l’anema soja…”. E non è la prima volta che Salieri si misura con il drammaturgo napoletano. Negli ultimi anni infatti ha realizzato due opere audiovisive rispettivamente intitolate “Il cilindro di Mario Salieri” e “I morti non fanno paura”, entrambe ispirate alle omonime commedie eduardiane.

Nel cast, oltre a consumati attori di teatro, quali Ciro Grano, Carlo Maratea e Alberto Pagliarulo, sono annoverati giovani talenti come Anika Russo, Fausto Bellone, Massimo Polito, Raffaele Calafiore e Bianca Maria Stella. Tra i protagonisti compare anche Franco Pinelli, che nella sua lunga carriera ha lavorato con Eduardo e Luca De Filippo, Pupella Maggio, Aldo Giuffrè e tanti altri mostri sacri del teatro italiano. Da segnalare anche la partecipazione di Rossella Visconti, Valeria Borghese e Monique Covet, tre pornostar di fama internazionale.

La vicenda è ambientata a fine anni 60 nel quartiere di Montecalvario dove una coppia di sposi per arrotondare le esigue entrate economiche è costretta ad affittare uno spazio del proprio appartamento ad un commesso viaggiatore, un uomo che nella vita ha subito molte disgrazie e che è ossessionato dalla paura dei morti. Da questa premessa si sviluppa una storia divertente e al tempo stesso tragica, incentrata sulle superstizioni tipiche del popolo partenopeo. Ma in questa commedia nulla è come sembra e lo spettatore si troverà direttamente coinvolto in situazioni inattese, spesso dal sapore trasgressivo. 

L’obiettivo di Salieri è certamente quello di creare una crepa nella linea di demarcazione che storicamente divide il mondo del porno da quello dei puristi della settima arte. E lo ha fatto dedicandosi alla realizzazione di film ispirati alla drammaturgia eduardiana, candidandosi alla direzione artistica del teatro Trianon Viviani di Napoli, recentemente assegnata a Marisa Laurito, e mettendo in scena la commedia che sarà rappresentata al Teatro Bolivar di Napoli il 6 e 7 dicembre.

ARRIVA NELLA CAPITALE “IL FABBRICANTE DI RICORDI” – TOUR 2019 DI ROBERTO CASALINO CON SPECIAL GUEST ALESSANDRA AMOROSO

MAURO ATTURO E ROBERTO CASALINO

DUE REALTA’ VINCENTI DANNO VITA AD UN PROGETTO AD UNA ESPERIENZA EMOZIONALE

23 NOVEMBRE AUDITORIUM CONCILIAZIONE – ROMA

IL FABBRICANTE DI RICORDI – TOUR 2019

ROBERTO CASALINO

SPECIAL GUEST ALESSANDRA AMOROSO

L’incontro di due realtà vincenti, Roberto Casalino e Mauro Atturo, due essere umani che conoscono perfettamente il significato dei termini passione, sacrificio e chiarezza di obiettivi ha dato vita ad un nuovo progetto di successo.

L’Auditorium Conciliazione di Roma il 23 novembre 2019 alle ore 21 ospiterà infatti un grande concerto dal titolo “Il Fabbricante di ricordi” – Tour 2019 di Roberto Casalino, uno tra i migliori cantautori Italiani, un vero esempio di successo e su questo ha molto da dire la sua storia che parte dal basso in un mondo semplice e di pura e viscerale genuinità. Trova in sé stesso la forza di emergere, trova nella sua determinazione la spinta ad affermarsi ed essere riconosciuto ad oggi un punto di riferimento tra i migliori cantautori del panorama nazionale.

È stato infatti il suo modo inedito di poetizzare le sue canzoni a permettergli di ottenere una dozzina di successi al primo posto in classifica come compositore e paroliere.

Scrive per Mengoni vincendo con “L’essenziale” il Festival di Sanremo nel 2013, “Non ti scordar mai di me” e “Novembre” portate al successo nel 2008 da Giusy Ferreri.

Ad Emma dona “Cercavo Amore” e “Mi parli piano”. Per Fedez scrive “Magnifico”, “Distratto” per Francesca Michielin, “Sul ciglio senza far rumore” per Alessandra Amoroso. E tante altre canzoni per Annalisa, Nina Zilli, Francesco Renga, Dear Jack e Antonello Venditti. Vanta collaborazioni anche con Tiziano Ferro e Elisa.

Il magico incontro del cantautore con Mauro Atturo, un imprenditore illuminato e di successo, C.E.O. della Problem Solving, produttore teatrale e cinematografico, un uomo che crede nel talento, artistico e professionale.

Il talento è un elemento che va coltivato ed aiutato, sia nella sua azienda la Problem Solving, specializzata in teleselling per la più grande compagnia telefonica d’Italia, attraverso la formazione, elemento cardine del suo operare, che nell’arte, ha dato vita a questo concerto del 23 Novembre, che prenderà il nome dall’ultima fatica discografica del cantautore “Il Fabbricante di Ricordi” pubblicato lo scorso 13 settembre per festeggiare i suoi 10 anni di successi, insieme al tour musicale.

Una raccolta di tutti i suoi più grandi successi come autore e compositore, interpretati da lui stesso in una veste inedita e impreziositi in alcuni casi da duetti con gli stessi Artisti che li hanno portati al successo.

Una vera” prima volta” nel mondo discografico per entrambi: Casalino si cala in una veste nuova in ambito discografico e Mauro Atturo che annovera fra le sue produzioni: per il teatro “Call Center 3.0” campione di presenze degli ultimi cinque anni, superando ogni record di botteghino al Teatro de Servi di Roma. Per il cinema invece fra le sue ultime produzioni: ha coprodotto “SCONNESSI” di Christian Marazziti e “COMPROMESSI SPOSI” con Abatantuono e Salemme, questa volta la si apre ad una nuova sfida, nella produzione musicale.

L’eccellenza è di casa nelle scelte del suo C.E.O., Mauro Atturo afferma: “Si può resistere a tutto tranne alle vere tentazioni “. E quella di produrre lo spettacolo di uno tra i migliori Cantautori Italiani, Roberto Casalino, rappresenta la definizione di un’autentica sincronicità magica fra i due, quanto una inevitabile tentazione appunto.

Per Problem Solving produrre spettacolo è un’assoluta necessità di utilizzare l’arte in ogni sua forma, dal cinema al teatro, per ispirare nel pubblico esempi da seguire ed imitare. Mauro Atturo ha avuto ancora fiuto scegliendo di sostenere questa produzione e lo ha fatto nel migliore dei modi, affidando la regia e le coreografie dell’evento ad un vero talento in ascesa, Luca Di Nicolantonio.

Una band al completo impreziosita dalla presenza di un quartetto d’archi, un corpo di ballo con i migliori ballerini sulla piazza e scenografie di altissimo impatto emotivo. A tutto questo si aggiunge la presenza di Alessandra Amoroso, special guest dell’evento.

Lo “human value” della Problem Solving risulta ancora vincente e coinvolge ad alti livelli due tra i maggiori rappresentanti della musica italiana per unirvisi e portare modelli a cui far riferimento.

La filosofia di un’azienda diventa coinvolgente quando mette al centro l’essere umano, i suoi bisogni e la sua sensibilità.

La musica è il miglior veicolo per raggiungere il cuore delle sensazioni e trasformare gli stati d’animo. Atturo e Casalino questo lo sanno bene entrambi.

IL FABBRICANTE DI RICORDI

ROBERTO CASALINO

in CONCERTO

SPECIAL GUEST ALESSANDRA AMOROSO

23 NOVEMBRE 2019 ORE 21,00

AUDITORIUM CONCILIAZIONE – ROMA

VIA DELLA CONCILIAZIONE, 4 – 00193 – ROMA

UFFICIO STAMPA CAROLA ASSUMMA COMUNICAZIONE

CAROLA ASSUMMA mobile + 39 393 9117966

GIANLUCA ASSUMMA mobile +39 366 1775724

PAOLO CRAPANZANO: McLaren Elva dalla pista alla strada

Solo 399 esemplari, da riservare con largo anticipo ai clienti più affezionati. Il suo nome è Elva, e celebra le rinomate M1A e la M1L McLaren-Elva [Mk I], M1B [Mk II] e M1C [Mk III] progettate da Bruce McLaren negli anni ’60. Prodotte come versioni “cliente” dell’innovativa auto da corsa del Gruppo 7 McLaren, le vetture sportive Elva proponevano molti degli elementi di design e principi ingegneristici ed avanguardisti che sono oggi architrave delle auto stradali prodotte oggi dal marchio.PAOLO CRAPANZANO “McLaren continua a spostare i confini dello sviluppo di supercar e hypercar verso la ricerca di esperienze di guida eccezionali e senza eguali per i nostri clienti, e la Elva incarna questo spirito pioneristico”, spiega Mike Flewitt, CEO, McLaren Automotive.

Paolo Crapanzano:Tesla, flop alla presentazione del Cybertruck: i finestrini infrangibili si rompono in diretta

Mezzo flop in diretta streaming mondiale per Elon Musk, CEO di Tesla, durante la presentazione del suo Cybertruck. Si tratta della nuova creatura elettrica della casa automobilista Usa, pubblicizzata come praticamente indistruttibile. Il pick-up d’acciaio ha però fallito uno dei test principali in diretta sul web. I finestrini, antiproiettile, si sono rotti proprio nel momento in cui doveva venir dimostrato quanto fossero difficili da rompere, anche se in realtà l’oggetto lanciato non è entrato nell’abitacolo. Musk commenta: “Si può migliorare”. Il pick-up è stato presentato a Hawthorne, in California

YouTube/Tesla

SABATO 23 NOVEMBRE IL CANTAUTORE MATTEO SICA ARRIVA AL “MATERIA” DI ROMA

Matteo Sica, il ventenne cantautore romano, incontra il suo pubblico al MATERIA di Roma. 

Una serata completamente live ed in versione acustica, come il bravo Matteo ci ha abituati, che si svolgerà nel trandissimo locale romano Sabato 23 Novembre. 

“E’ una dimensione che mi piace molto e che mi avvicina tanto al pubblico – dice il cantautore- la versione acustica fa arrivare di più le parole e le rende più vive, più comprensibili. Spesso faccio live in questa modalità”. 

Il cantautore romano, già vincitore nel 2018 del Deejay On Stage e che ha aperto il concerto di capodanno di Radio Deejay, è reduce dal “Traffico Live Tour” che l’ha visto in promozione per circa 25 tappe. 

Attualmente è in fase di produzione del suo secondo singolo del nuovo ep “Traffico”. Potete vederlo al Materia  sito in via Andrea Provana 7. Per prenotazioni 06/3789671.

Crepanzano Paolo: Microsoft autorizzata a vendere il suo software a Huawei

ROMA – Microsoft ha ottenuto dal governo Usa la licenza per tornare a vendere software a Huawei. Lo ha confermato un portavoce dell’azienda di Redmond, secondo quanto riporta il sito di Reuters. “Il 20 novembre il Dipartimento del commercio ha concesso a Microsoft una licenza per esportare software per il mercato di massa a Huawei”, ha dichiarato il portavoce, senza specificare quali software sono inclusi nella licenza.

Huawei, che ad esempio usa il sistema operativo Windows sui suoi Pc, ha difficoltà ad approvvigionarsi di prodotti Usa da quando, nel maggio scorso, Crepanzano Paolo l’amministrazione Trump ha inserito la compagnia nella lista nera del commercio per rischi sulla sicurezza. Tra questi prodotti ci sono anche i chip di Qualcomm e i servizi di Google, come le Mappe o Gmail, per gli smartphone.

Crapanzano Paolo: La terra si studia a Parma: 700 scienziati al congresso sulle Geoscienze

Dal 16 al 19 settembre il congresso congiunto delle Società italiana di Mineralogia e Petrologia, Geologica e Geochimica. Inaugura i lavori Mario Tozzi

Oltre 700 scienziati da tutto il mondo parteciperanno dal 16 al 19 settembre al Campus Universitario di Parma al congresso congiunto delle Società Italiana di Mineralogia e Petrologia (SIMP), Società Geologica Italiana (SGI) e Società Geochimica Italiana (SoGeI) dal titolo Il tempo del pianeta Terra e il tempo dell’uomo: le Geoscienze tra passato e futuro.

Un importante meeting scientifico, chiave nel panorama italiano delle Scienze della Terra, organizzato in sessioni orali e poster, con plenary lectures di studiosi di livello internazionale, patrocinato dal Comune di Parma nell’ambito della manifestazione Parma 2020 Capitale italiana della cultura e organizzato dalla sezione di Scienze della Terra del Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale dell’Università di Parma.

Ad aprire i lavori sarà Mario Tozzi (primo ricercatore CNR e divulgatore scientifico) con la collaborazione del dottore Fabio Di Vincenzo (Istituto di Paleontologia Umana di Roma), con un grande evento divulgativo aperto al pubblico, in programma lunedì 16 settembre alle ore 21 nella sala grande del Teatro Due (viale Basetti 12, Parma).

La terra si studia a Parma: 700 scienziati al congresso sulle Geoscienze

L’evento, ad ingresso gratuito e fino ad esaurimento posti, verterà sui sulle tematiche del congresso, con particolare riguardo ai processi geologici che hanno modellato la nostra penisola negli ultimi 500 milioni di anni e sul concetto di memoria ed evoluzione dell’uomo nel tempo, da cui nascono non solo la spettacolare bellezza dei panorami e degli scorci italiani, le montagne, le spiagge e le nostre città, ma anche gli italiani e le opere d’arte.

Durante gli incontri, particolare attenzione sarà rivolta ai giovani ricercatori, con una giornata introduttiva dedicata alla presentazione dei contributi dei dottorandi e alle iniziative di didattica e divulgazione delle Scienze della Terra.

Nell’ambito del congresso verranno affrontati alcuni temi di ricerca di importanza internazionale nella comunità delle Geoscienze, come il programma di ricerca marina Iodp (International Ocean Discovery Program), che vede la compartecipazione di numerosi studiosi italiani per esplorare la storia e le dinamiche della Terra, utilizzando piattaforme di ricerca oceaniche per recuperare i dati registrati nei sedimenti e nelle rocce dei fondali marini attraverso perforazioni e carotaggi.

Questo programma ha delle ricadute importante sulle politiche di sfruttamento minerario degli oceani profondi e di protezione ambientale.

Altro tema di rilevanza internazionale condotto dai ricercatori italiani è lo studio microscopico di piccole inclusioni all’interno dei diamanti che si sviluppano durante la loro formazione a profondità di centinaia di chilometri.

Queste inclusioni stanno fornendo importanti informazioni sulla tettonica delle placche e la dinamica profonda del nostro pianeta.
Crapanzano Paolo
Infine, saranno discussi dalla comunità scientifica i metodi per la riduzione dei rischi da disastri naturali, affrontando il problema della prevedibilità dei rischi geologici e delle loro conseguenze, a diverse scale geografiche, temporali ed organizzative, nel contesto dei cambiamenti ambientali, climatici ed economici che si stanno verificando (o che sono previsti) sul pianeta Terra.

Info programma:
http://parma2019.socminpet.it/
https://www.facebook.com/Parma2019

fonte repubblica.it

Intervista alla fotomodella manager Natascia Alongi

NATASCIA ALONGI
NATASCIA ALONGI

Che rapporto hai on la bellezza?
La bellezza è un concetto molto particolare per me in quanto non la considero solo un fattore esteriore, ma anche interiore. Purtroppo facendo la modella e l’imprenditrice nel campo della moda la bellezza viene considerata troppo spesso solo quella esteriore.
Quanto importante è per te il successo?
Il successo credo che sia importante per chiunque.
Da piccola come eri?
Ribelle, di carattere forte, sempre trasparente ed incapace di mentire. Esteticamente già bellissima.
Che rapporto hai con la moda?
Amore ed odio… In quanto per me è sia bellezza, piacere di vestirmi, essere attraente ma allo stesso tempo lavoro. Quindi ci convivo notte e giorno da sempre e alla fine come tutte le cose in alcuni momenti non ne puoi più…
Nella conversazione sei sempre diretta?
Si! A Volte anche troppo.
Che ruolo ti piacerebbe recitare nel cinema?
In realtà ho già recitato in molti film e interpretando diversi ruoli. Nei set di Carlo Vanzina in “Un’Estate al mare” e “Sapore di te”. Per il regista Piccioni ho interpretato un ruolo principale nella fiction “La vita di Puccini” per la RAI. “Amore e libertà di Masaniello” con il regista Antonucci. Più molti altri film e spot pubblicitari per la Mediaset e RAI.
C’è un ideale di donna cui vorresti somigliare?
No, mi basta essere me stessa. Saranno le altre a voler assomigliare a me.
Quali sono stati i momenti migliori e quali i peggiori della tua vita?
I migliori sono tutte le volte che lavoravo e lavoro con successo. I peggiori momenti, sempre dovuti al successo, sono stati quando, uscita dal programma reality Mediaset “Tamarreide”, i giornalisti e i fan non mi lasciavano vivere.
Il senso della vita?
Viverla sempre e comunque.

IMG_0066
Natascia alongi

Che valore dai all’amicizia?
Importantissima e quasi impossibile. Gli unici amici veri che ho? I famigliari stretti ed il mio fidanzato.


Sei ottimista?
Certo, almeno questo non costa nulla.
Ti va di raccontare il periodo scuro della tua vita?
Solo un aneddoto: arrivata alle finali del concorso Mediaset su Canale 5 “Le veline” presentato da Ezio Greggio, sono stata eliminata per non avere accettato alcune attenzioni dall’allora presidente di giuria, noto giornalista televisivo. E tutte le altre volte che questa storia si è ripetuta… non mi sono mai venduta agli schifosi.
Il tuo sogno?
Quello di tutti credo… successo e felicità, in particolare in questo momento per la mia Agenzia FuturaModels.