Una pietanza ricca, dal sapore autunnale: lo spezzatino di cinghiale aromatizzato ai funghi porcini, ottimo da gustare nelle prime giornate fresche e umide, in un abbinamento consolidato con la polenta. La saporita carne di cinghiale diventa morbidissima dopo una lunga cottura e si sposa alla perfezione con il sapore deciso della polenta integrale, che si arricchisce a fine cottura con formaggi saporiti come la Fontina.

Un piatto unico, privo di glutine, costituito da prelibati bocconcini di carne dal gusto intenso, conferito dalla lunga marinatura a base di vino e aromi che, oltre a rendere saporita la carne, attenua il sapore di selvatico che caratterizza il cinghiale. Una preparazione dai tempi lunghi, che richiede pazienza, ma con un risultato di successo.

Spezzatino di cinghiale con polenta integrale

Ingredienti

per la marinatura

  • 6 bacche di ginepro
  • 4 grani di pepe nero
  • una cipolla bianca
  • sale fino q.b.
  • ½ litro di vino rosso (500 g)
  • 2 foglie di alloro

per la polenta

  • 1 cucchiaino di sale grosso
  • 500 g di farina per polenta integrale
  • un litro e mezzo di acqua (1500 g)
  • mezzo litro di latte intero (500 g)
  • 300 g di fontina
  • 50 g di burro

per lo spezzatino

  • 1 kg di polpa di cinghiale
  • una costa di sedano
  • una carota piccola
  • mezza cipolla bianca
  • uno spicchio d’aglio
  • 3 foglie di salvia
  • un rametto di rosmarino
  • un pugno di funghi porcini secchi (20 g)
  • un bicchiere di vino rosso (200 g)
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • 300 g di salsa di pomodoro
  • 2 foglie di alloro
  • sale e pepe

Spezzatino di cinghiale con polenta  Spezzatino di cinghiale con polenta

Preparazione

Pulite la carne del cinghiale, eliminate la parte grassa (che conferisce il sapore di selvatico), e tagliatela a cubetti di circa 3 cm; Mettete la carne in un tegame, unite il ginepro, il pepe, alloro, cipolla tritata, ed irrorate con il vino; coprite con la pellicola da cucina e ponete in frigorifero a marinare per una notte. Il giorno successivo scolate la carne dalla marinatura; in una padella scaldate un filo di olio e unite le verdure tritate (cipolla, carota, sedano), aglio, rosmarino e salvia, unite la carne e fatela rosolare.

Sfumate con il vino rosso, mettete sale e pepe, la salsa e una manciata di funghi porcini secchi sbriciolati; coprite con il coperchio e fate cuocere a fuoco basso per almeno due ore: la carne dovrà risultare tenera, con un sugo denso e saporito. Intanto preparate la polenta integrale: in una pentola dal bordo alto versate l’acqua, il latte e l’olio, aggiungete il sale e fate bollire; versate a pioggia la farina per polenta integrale, e cuocete per circa 50 minuti mescolando con una frusta. A cottura ultimata spegnete il fuoco, incorporate alla polenta la fontina tagliata a cubetti, il burro, e mescolate per farli sciogliere.

Impiattate lo spezzatino di cinghiale, cosparso di prezzemolo fresco, affiancato dalla polenta integrale ai formaggi: il piatto è pronto per essere gustato!

Spezzatino di cinghiale con polenta

ricette dal blog Caos&Cucina 

Continua a leggere Piuricette.it e iscriviti al gruppo Facebook Masterchef ricette e trucchi degli chef


e metti un like alla pagina Facebook    di PiuRicette.it