I finferli o gallinacci o galletti, sono funghi molto comuni, che si trovano nei boschi di querce e castagni, soprattutto negli autunni piovosi; se ne trovate una grande quantità, possono essere congelati, conservati sott’olio o essiccati. Particolarmente profumati e saporiti, e dalla consistenza perfetta, non si trovano facilmente in commercio: occorre quindi raccoglierli direttamente per poterli gustare fritti, in umido sulla polenta, per condire la pasta o preparare risotti o questa prelibata frittata di finferli.

Con le uova si possono infatti preparare ogni volta frittate diverse, ma con i finferli faremo un secondo piatto vegetariano, perfetto per l’autunno. Una ricetta economica, semplicissima ed appetitosa, ideale da servire per l’aperitivo o antipasto in una cena rustica.

Frittata di finferli

Ingredienti

  • 5 uova medie
  • 500 g di funghi finferli (gallinacci o galletti)
  • 50 g di parmigiano reggiano DOP, grattugiato
  • mezza cipolla
  • olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe

Preparazione

Pulite i funghi sotto l’acqua corrente, e tagliateli a pezzetti; in una padella scaldate l’olio con la cipolla tagliata a fettine e lasciatela rosolare; poi versate i finferli, aggiungete sale e pepe, e cuocete a fuoco medio una decina di minuti, tenendo mescolato. In una ciotola versate le uova, il parmigiano, sale e pepe, e sbattetele con una forchetta;


unite i funghi trifolati e mescolate ancora per amalgamare il tutto.

Versate il composto di uova nella stessa padella in cui avevate cotto i funghi; coprite con un coperchio e cuocete a fuoco medio per 5 minuti, poi staccate i bordi della frittata e giratela aiutandovi con il coperchio: fatela scivolare nuovamente nella padella 16 e cuocete per altri 5 minuti. Una volta cotta, trasferite la frittata di finferli su un piatto da portata, tagliate a spicchi e servite con una spolverata di pepe a piacere!

ricette dal blog Caos&Cucina