Quando l’atleta diventa imprenditore: storie di successi e flop degli ex idoli sportivi

Buone notizie per il tennis italiano, ma soprattutto per gli atleti coinvolti. Il duo formato da Matteo Berrettini e Fabio Fognini, impegnati nel doppio, è arrivato sino alla finale dell’Atp Cup dopo aver superato la Spagna: si giocheranno il titolo, in Australia, nella finale contro la Russia. Non è uno dei tornei top del mondo, ma il montepremi è cospicuo: 7,5 milioni di dollari.

Tennis, quanto vale l’Atp Cup e quanto guadagneranno gli italiani

Purtroppo per gli atleti, però, il montepremi fissato subirà una riduzione. Lo hanno annunciato gli stessi organizzatori sul sito ufficiale della manifestazione: saranno applicati dei tagli dovuti alla presenza ridotta degli spettatori a causa dell’emergenza coronavirus.

Una riduzione notevole: da 7,5 milioni di dollari a 4,5 milioni di dollari. Questi saranno divisi secondo tre criteri:

  • ranking di ingresso nella manifestazione;
  • vittorie individuali;
  • vittorie di squadra.

Questo vuol dire che, a prescindere dal risultato finale, i più alti nel ranking (ossia la classifica mondiale Atp di tutti i tennisti professionisti) portano a casa individualmente dai 114 mila dollari (dalla posizione 1 alla posizione 3) in giù (quelli oltre il 251esimo posto guadagnano per la sola partecipazione 9 mila dollari).

Una vittoria nel singolo vale dai 135 mila ai 191 mila dollari. Nel doppio, invece, quasi 38 mila dollari a giocatori. E questo è proprio il caso di Matteo Berrettini e Fabio Fognini, che dopo aver superato la fase a gironi (6 mila dollari a testa) e la semifinale (21 mila dollari a testa), adesso puntano al piatto grosso.

Ecco i guadagni degli italiani sino ad ora nella competizione (nel momento in cui scriviamo si deve ancora giocare la finale):

  • Berrettini: 168 mila dollari;
  • Fognini: 99 mila dollari;
  • Bolelli: 18 mila dollari;
  • Vavassori: 18 mila dollari.

Tennis, chi è Matteo Berrettini e quanto guadagna all’anno

Matteo Berrettini è nato a Roma il 12 aprile 1996: attualmente è il tennista numero 10 al mondo nella classifica Atp. Non ha ancora finto un Grande Slam, ma ha conquistato tre titoli Atp si quattro finali disputate, oltre a due titoli su tre finali in doppio. Nel 2019 i colleghi lo hanno eletto ‘Most improved player of the year‘, ossia il tennista che è migliorato di più rispetto alla stagione precedente.

Stando ai dati forniti da Forbes, prima degli Us Open del 2019 aveva guadagnato in premi circa 1,8 milioni di euro, di cui circa 940 mila euro nella sola stagione 2019.

Nel 2020, invece, Matteo Berrettini ha guadagnato circa 582 mila euro (689.245 dollari), secondo solo all’astro nascente Jannik Sinner (616 mila euro).

In tutta la carriera ha vinto 73 partite, perdendone 52: stando ai dati ufficiali Atp, ha guadagnato in totale 5.104.924 dollari, poco meno di 4,2 milioni di euro.