Visite Articolo:
59

Passa anche da Lecce l’inchiesta sulle offese social al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Al momento sono 11 gli indagati in quella che i Carabinieri del Ros hanno definito come “la più elaborata strategia di aggressione alle più alte istituzioni del Paese”. Le operazioni sono in corso a Roma, Latina, Padova, Bologna, Trento, Perugia, Torino e Verbania. Le perquisizioni fanno seguito alle indagini avviate dalla procura di Roma lo scorso agosto nei confronti di un 46enne di Lecce, accusato degli stessi reati per i suoi post su Twitter.

Tre degli indagati gravitano in ambienti di estrema destra con vocazione sovranista. Tra loro anche un professore universitario di 53 anni, vicino a gruppi e militanti di ispirazione suprematista e antisemita tramite una piattaforma social corrispondente al Facebook russo.