Visite Articolo:
66

“Grazie al lavoro del M5S in questi anni insieme al sottosegretario Giancarlo Cancelleri è finalmente partita la fase di progettazione esecutiva e di realizzazione del raddoppio del primo lotto, tra Lesina e Ripalta, della linea ferroviaria adriatica. Si elimina così l’attuale “collo di bottiglia” che penalizza gli utenti e si migliora la qualità del servizio lungo la direttrice Lecce-Bologna, mantenendo la giusta attenzione sulla tutela ambientale”. Lo hanno affermato i deputati pugliesi del Movimento 5 Stelle Diego De Lorenzis ed Emanuele Scagliusi, entrambi commissione Trasporti.

“Il raddoppio di circa 7 km sui 32 complessivi tra Termoli-Lesina verrà realizzato con viadotto a 47 campate che consentirà di superare lo storico problema degli allagamenti della linea ferroviaria causati dalle esondazioni del fiume Fortore, e rappresenta una importante svolta per la coesione territoriale tra le regioni del nord italia e quelle adriatiche. – hanno detto i due esponenti pugliesi – I lavori, per un valore di 106 milioni di euro, saranno conclusi nel 2025 e oltre ai benefici per i 200 addetti occupati a regime e per le imprese locali coinvolte nel cantiere, garantiranno maggiore frequenza e puntualità dei treni che vi transitano”.