Milano, in casa aveva quadri, gioielli e oggetti sacri rubati: arrestato laureato modello della Bocconi

Albanese, era stato espulso nel 2016, ma frequentava palestre, un’università prestigiosa (laurea e master alla Bocconi) e circoli ricreativi


In casa oltre a tantissimi libri gli hanno trovato anche oggetti sacri provenienti da un furto in una chiesa di Bergamo, eppoi valuta estera, orologi di marca, quadri antichi e d’autore, argenteria (tra cui un calice in argento cesellato), gioielli in oro e pietre preziose. Un albanese di 26 anni è stato arrestato dagli agenti del Commissariato Greco-Turro di Milano per ricettazione e per essere rientrato illegalmente in Italia dopo un provvedimento di espulsione emesso nel 2016. Il giovane è stato fermato durante un controllo su alcune autovetture notate in situazioni sospette.

Milano, in casa aveva quadri, gioielli e oggetti sacri rubati: arrestato laureato modello della Bocconi

Nonostante fosse irregolare sul territorio, il 26enne conduceva una vita piuttosto mondana, frequentava palestre, circoli ricreativi e aveva conseguito una laurea in economia politica all’Università Bocconi di Milano, eppoi un master e una specializzazione sempre nel prestigioso ateneo milanese.

Nella sua abitazione in Viale Sarca e in un box in Viale Sondrio sono stati rinvenuti 4.000 euro in contanti, nonchè numerosi oggetti di valore: valuta estera, orologi di marca, quadri antichi e d’autore, argenteria (tra cui un calice in argento cesellato), gioielli in oro e pietre preziose. Le parti offese sono state invitate in Commissariato per la restituzione della refurtiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.