Visite Articolo:
94

Diciotto attività outdoor, dal Tirreno allo Ionio, attraverso i borghi e passando per il Pollino. Sono gli “Itinerari dell’acqua. Arte,storia, natura” promossi dal FLAG Coast to Coast, nell’ambito del processo “Verso i contratti di Fiume della Valli del Noce e del Sinni”, per invitare alla scoperta dei due fiumi e dei luoghi circostanti.

Gli itinerari verranno promossi, a partire da oggi e per tutto il mese di agosto, attraverso una campagna social, con delle card che riportano una breve descrizione delle attività e i contatti degli operatori esperti ai quali rivolgersi per prenotare.

Sei sono gli itinerari legati al fiume Noce: il trekking a cavallo lungo il Noce e sulla spiaggia di Castrocucco di Maratea, a piedi alla scoperta degli antichi ponti ed il river trekking, il canyoning sul torrente Bitonto, un tour in e-Bike presso il lago Sirino a Nemoli.

Mentre sono dodici quelli individuati per il Sinni e che riguardano attività quali escursioni alla foce del fiume e sul Pollino, trekking alle gole di Candela a Rotondella, alle Gole della Gravina a Terranova del Pollino o al Torrente Peschiera a San Severino Lucano, canottaggio sul Lago di Monte Cotugno a Senise, l’estate di Isabella Morra a ValSinni, e infine bike, canoa ed escursioni presso la riserva regionale Bosco Pantano di Policoro.

L’idea è stata quella di mettere in rete le tante iniziative legate ai corsi d’acqua e contribuire alla loro promozione perché la fruizione dei luoghi è non solo sviluppo ma anche tutela.

I singoli itinerari sono consultabili sul sito del FLAG Coast to Coast, e sulla pagina Facebook dei Contratti di Fiume.