Visite Articolo:
39

“Oramai è chiaro che la frana di Maratea è destinata a diventare un altro monumento permanente del fallimento del centrodestra nazionale e regionale. Sono stati postati e pubblicati comunicati su risultati ottenuti da altri, ma nulla è stato fatto al riguardo da quelli che si dicevano “pronti”: a ben due mesi e 12 giorni dall’evento calamitoso, non è stato rimosso nemmeno un sasso dalla SS 18. Nessun rappresentante politico governativo si è minimamente degnato di effettuare alcun sopralluogo”. E’ la denuncia del deputato del Movimento 5 Stelle, Arnaldo Lomuti.

“È chiaro che per i Ministri Salvini e Musumeci, Ministri dei Trasporti e della Protezione civile, la SS 18 non è la Lecco-Ballabio, e che la Basilicata non è la Lombardia o la Sicilia. – afferma Lomuti – Rifiutata anche la proposta di andare incontro all’imprenditoria locale del territorio di Maratea sospendendo i termini in materia di adempimenti e versamenti tributari e contributivi, nonchè la sospensione dei termini amministrativi. Non nutro fiducia nell’attuale Governo, ma continuerò a combattere per il territorio lucano, compreso quello del Comune di Maratea, una delle più belle località al mondo”.