Visite Articolo:
91

Il raggruppamento di interesse CNA cinema e audiovisivo di Basilicata si è posta gli obiettivi da raggiungere nel biennio 2023-2024. Da maggio 2022 ad oggi è stato ristabilito il contatto con gli associati e sono state raccolte le loro esigenze per porle al centro dei lavori dell’assemblea del 7 dicembre scorso. Quest’ultima si è tenuta a Matera e non si è rivolta esclusivamente ai nostri associati ma è stata convocata in forma aperta con l’obiettivo di aggiornarla entro il prossimo febbraio a Potenza.

È stato redatto un primo documento di proposta con la finalità di attivare il confronto programmatico con la Regione Basilicata e la Lucana Film Commission. Con quest’ultima, di cui recentemente abbiamo appreso della sua ripartenza con le nuove nomine e l’approvazione del

Piano Cinema, un primo contatto è già attivo.  Con la Regione Basilicata cercheremo quanto prima un momento di confronto, soprattutto dopo essere stati sollecitati da diversi operatori in occasione della pubblicazione delle graduatorie dell’Avviso Pubblico per i Festival e le Rassegne Cinematografiche 2022. Nessun dubbio su quanto determinato ma solo la volontà di approfondire la possibilità di rifinanziare lo stesso avviso come già accaduto in passato. Le ulteriori priorità saranno quelle di essere stimolo e supporto nell’approvazione di una Legge Regionale sul Cinema e l’Audiovisivo e nell’attivazione di percorsi di formazione di professionalità di settore sul territorio.

Infine è nostra intenzione quella di rafforzare l’asse aperto con il CNA Cinema e Audiovisivo Puglia per disegnare una visione strategica di sviluppo del nostro settore nel Mezzogiorno. Dopo l’evento organizzato a Bari lo scorso 22 dicembre ampiamente partecipato sui temi di credito di imposta e accesso al credito, è in cantiere per la prossima primavera un nuovo momento di concertazione da vivere in Basilicata e in grado di coinvolgere anche gli ulteriori raggruppamenti delle regioni limitrofe.