Catalogna, ucciso Younes Abouyaaqoub: il terrorista indossava cintura esplosiva finta

Spread the love

Catalogna, ucciso Younes Abouyaaqoub: il terrorista indossava cintura esplosiva finta
(ansa)

Il 22enne marocchino autore della strage sulla Rambla, era arrivato a Subirats, una cinquantina di chilometri da Barcellona. La sua morte è stata confermata su Twitter dai Mossos d’Esquadra, la polizia catalana. Ad avvisare gli agenti una donna. Il giovane ha invocato Allah prima di morire

Condividi  • LA FUGA DI ABOUYAAQOUBEl Pais ha pubblicato un’immagine tratta dalle telecamere di sorveglianza all’interno del mercato della Boqueria, sulla Rambla. Si vede un giovane con occhiali da sole: Younes Abouyaaqoub. Non corre, cammina. Secondo la ricostruzione, una volta fuori della Boqueria, Abouyaaqoub avrebbe attraversato la città fino alla zona universitaria. Un tragitto non lineare, il tipico dedalo di viuzze e deviazioni che potrebbe tracciare sulla mappa chi vuole scomparire. Percorso in circa un’ora e mezza, più o meno il tempo trascorso tra la strage sulla Rambla e l’assassinio di Pau Perez. Ufficialmente la 15esima vittima della Rambla. Occhiali da sole e passo controllato: così appare il 22enne in un fermo immagine, pubblicato da El Pais, delle telecamere di sicurezza del mercato sulla Rambla. Il giovane lo ha attraversato per allontanarsi dal luogo della strageCondividi  Il terrorista se lo sarebbe trovato davanti mentre parcheggiava e non gli avrebbe neanche dato il tempo di scendere dall’auto: un fendente letale, il corpo di Perez gettato nella parte posteriore del veicolo e Abouyaaqoub che si mette al volante. Sulla Diagonal, una delle arterie principali della viabilità di Barcellona, si è imbattuto in uno dei posti di blocco della polizia. Dopo averlo forzato, ferendo un agente, ha proseguito la corsa in auto per altri tre chilometri, fino a Sant Just Desvern. Dove, abbandonato il veicolo, si è dissolto nel nulla. Younes Abouyaaqoub, 22 anni, era nato nel 1995 a Mrirt, in Marocco, la stessa cittadina di altri membri del gruppo, e il luogo dove i ‘ragazzi dell’imam’ Abdelbaki es Satty hanno definito nelle ultime settimane i dettagli del piano terroristico. La decisione di trasformarsi in un terrorista risalirebbe a qualche mese fa. Era “un bravo studente”, “riservato e a tratti schivo” con un diploma in elettromeccanica perché nella zona di Ripoll c’è un impianto metallurgico che occupa oltre 400 persone. Tra loro anche Mohamed Hychami, ucciso a Cambrils, anche lui di Mrirt. Quando andava al liceo – raccontano i compagni – un sabato al mese “si svegliava all’alba per andare al mercato a vendere scarpe e guadagnarsi 50 euro”Condividi   Il fratello di Younes, Houssaine, 19 anni, è un altro dei terroristi uccisi a Cambrils. Lo accompagnava  nelle arrampicate e aveva avuto problemi con l’alcol. Anche il più piccolo dei fratelli ha avuto un repentino cambiamento: “Qualche mese fa mi disse che aveva cancellato tutta la musica dal proprio telefono. Una cosa strana, soprattutto per chi ama le arrampicate e le escursioni in montagna. Sono senza parole”, ha raccontato uno dei suoi amici più cari. Ora l’Isis potrebbe pubblicare il suo testamento, come ha fatto in passato per altri “soldati del Califfato”Il fratello di Younes, Houssaine, 19 anni, è un altro dei terroristi uccisi a Cambrils. Lo accompagnava  nelle arrampicate e aveva avuto problemi con l’alcol. Anche il più piccolo dei fratelli ha avuto un repentino cambiamento: "Qualche mese fa mi disse che aveva cancellato tutta la musica dal proprio telefono. Una cosa strana, soprattutto per chi ama le arrampicate e le escursioni in montagna. Sono senza parole", ha raccontato uno dei suoi amici più cari. Ora l’Isis potrebbe pubblicare il suo testamento, come ha fatto in passato per altri "soldati del Califfato"”,”gsTitle”:”Catalogna, ucciso Younes Abouyaaqoub: il terrorista indossava cintura esplosiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.