EXITO STYLE

wired-italia-torna-in-puglia-con-la-quinta-edizione-di-“wired-digital-day”

Wired Italia torna in Puglia con la quinta edizione di “Wired Digital Day”


Visite Articolo:
103

Quinta edizione in Puglia del Wired Digital Day: un evento realizzato da Wired Italia in collaborazione con Regione Puglia e Puglia Sviluppo con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi dell’immediato futuro e celebrare l’innovazione, la tecnologia e l’eccellenza come elementi chiave per la crescita e lo sviluppo economico, culturale e sociale del nostro Paese.

Il Wired Digital Day, edizione 2023, si terrà il prossimo 30 maggio, al Teatro Apollo di Lecce, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 17:30. L’ingresso è gratuito. Un’intera giornata insieme a imprenditori, professionisti, economisti, accademici, ricercatori e artisti alla scoperta del futuro per capire come sostenibilità, transizione energetica, transizione digitale, manifattura 4.0, healthcare, trasporti e aerospazio stiano cambiando le regole del mondo. Chi guida il cambiamento racconterà come si costruisce una società rispettosa dell’ambiente, creativa e capace di guardare oltre i confini tradizionali.

I nuovi materiali che la scienza mette a disposizione dell’industria, l’idrogeno che alimenterà le fabbriche del prossimo decennio e i micro-satelliti che ci assisteranno dall’orbita bassa della Terra sono una opportunità per lo sviluppo economico dei territori. Innovazioni tecnologiche che trovano in Puglia la loro casa grazie a imprese, poli scientifici e biomedicali che lavorano per fondare l’Italia del 2050.

L’obiettivo è proprio quello di raccontare come la regione Puglia e tutto il Sud Italia oggi abbiano molto da dire riguardo i grandi temi che stanno dando forma al futuro.

“La Regione Puglia crede fortemente nella forza dell’innovazione per generare progresso, benessere, nuove prospettive per il territorio, per i giovani e per l’intera comunità” spiega il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano. “Il Wired Digital Day è quindi un appuntamento sempre molto atteso, che di anno in anno sta toccando le diverse province pugliesi. L’edizione di quest’anno, che si terrà a Lecce, approfondirà temi che per noi sono centrali. Perché tutto il nostro lavoro è orientato a costruire, attraverso l’innovazione, una società sempre più rispettosa dell’ambiente e delle persone. E la Puglia, da Sud, ha molto da raccontare rispetto a quanta strada abbiamo fatto e alle nuove sfide che abbiamo davanti”.

“La quinta edizione del Wired Digital Day ci consentirà di approfondire un tema molto caro a noi di Wired: il rapporto tra innovazione e territorio. Affinché una città, una provincia o una regione siano innovative e cioè siano in grado di guardare al futuro nell’interesse dei cittadini e del territorio, serve infatti uno sguardo di sistema che metta insieme politica, imprese, università, sistema della ricerca, scuola e mondo del lavoro. Una sfida necessaria e tanto più urgente con l’avvento di tecnologie che stanno trasformando ogni settore della società. Proprio questa sfida sarà il fil rouge che legherà tutti gli interventi dell’evento di quest’anno”, afferma Federico Ferrazza, direttore di Wired Italia.

“Credere nell’innovazione e impegnarsi per valorizzarla. È questo il senso di un evento di respiro nazionale che ha il cuore in Puglia”. Sottolinea l’assessore regionale allo Sviluppo economico Alessandro Delli Noci. “Siamo in piena trasformazione tecnologica e digitale e la Puglia vuole essere al centro di questo processo. Le nostre imprese, incentivate dalle misure regionali di agevolazione, hanno impiegato per ricerca e innovazione il 42% dei propri investimenti. Per questo temi del Wired Digital Day 2023 quali Intelligenza artificiale, mobilità del futuro, biotecnologie, ricerca nel campo dell’idrogeno, new space economy, nuovi materiali, cybersicurezza e imprenditorialità innovativa sono anche temi cardine delle nostre politiche”.

Durante la giornata, dopo i saluti iniziali del Sindaco di Lecce Carlo Maria Salvemini, si avrà la possibilità di assistere a speech dei protagonisti del mondo dell’innovazione.

Il programma completo è disponibile all’indirizzo: https://eventi.wired.it/digitalday2023/home. L’ingresso è gratuito, ma è necessario iscriversi al seguente link: https://eventi.wired.it/digitalday2023/begin

Tutto l’evento sarà in diretta streaming sulla pagina Facebook di Wired Italia https://www.facebook.com/wireditalia/ e sul sito https://www.wired.it

Hashtag ufficiale dell’evento: #WiredDigitalDay

GLI OSPITI DI WIRED DIGITAL DAY 2023

Tra gli ospiti che saliranno sul palco, Roberto Viola, Direttore Generale per le politiche digitali della Commissione europea (DG Connect) e autore, insieme a Luca De Biase, del volume “Il codice dell’innovazione. La carta europea dei diritti digitali e il senso dell’innovazione” (Sole 24 Ore, 2023); l’economista esperta in impact investing e presidente della Global Thinking Foundation Claudia Segre; Luciano Floridi, professore di Filosofia ed etica dell’informazione all’Università di Oxford, che terrà una lezione sul nuovo umanesimo digitale nell’epoca dell’intelligenza artificiale; il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano; Luca Isetta, Chief Operating Officer di NTT Data, multinazionale giapponese leader nel settore dell’IT, che ha investito, in collaborazione con il Politecnico di Bari, nelle competenze tecnologiche del Sud con l’apertura di una sede di ricerca a Bari; Alfonso Fuggetta, amministratore delegato e direttore scientifico di Cefriel, autore di “Un bel lavoro. Ridare significato e valore a ciò che facciamo” (Egea, 2023) che indaga l’evoluzione del mondo del lavoro e delle competenze alla luce delle trasformazioni tecnologiche e digitali in atto; Diletta Huyskes, Ceo & co-fondatrice di Immanence e Head of Advocacy di Privacy Network, esperta di intelligenza artificiale e dei suoi impatti sulla società; Severina Grozeva, Global Communications &PR Director di Dronamics, la prima compagnia aerea di trasporto merci con droni ad ottenere la licenza operativa in Europa; sempre per parlare di futuro della mobilità, questa volta nell’ambito della logistica industriale, Ilario De Vincenzo, R&D Chief Mechanical Engineer della società pugliese Code Architects Automation, che ha realizzato un’innovativa ruota per veicoli-robot al servizio delle aziende; Euclide Della Vista, presidente Fondazione ITS Apulia Digital Make e Antonio Ficarella, Direttore del Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione dell’Università del Salento, invece, per parlare di formazione ed evoluzione delle competenze; Diego Tornese, Chief Operating Officer di Teoresi Group, gruppo internazionale di ingegneria che ha chiuso un accordo con UniSalento per la formazione sulla mobilità del futuro di 200 studenti del Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione; Alessandro Delli Noci, Assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia, per parlare di politiche e governance dell’innovazione; Luigi Crema, Direttore del Centro Sustainable Energy della Fondazione Bruno Kessler e Presidente di Hydrogen Europe Research (HER), la più importante organizzazione europea di ricerca nel campo dell’idrogeno, composta da oltre 130 università e centri di ricerca internazionali e un programma da 1,2 miliardi di euro; Massimo De Vittorio, Direttore del Centro di Nanotecnologie Biomolecolari dell’Istituto Italiano di Tecnologia di Lecce, professore dell’Università del Salento e tra i fondatori del Salento Biomedical Center, piattaforma per lo sviluppo della cultura biotecnologica, mettendo a fattor comune le esperienze accademiche e industriali con l’obiettivo di creare valore nel settore healthcare; Alessandro Sannino, professore ordinario di Scienza dei Materiali e delegato alla Ricerca presso l’Università del Salento, oltre che fondatore di diverse società spin-off, fra cui Gelesis, con sede a Boston e a Calimera (Le), con un fund raising complessivo di circa 300 milioni di dollari ed un primo prodotto approvato dalla Food and Drugs Administration statunitense; Vittorio Pellegrini, Presidente del Comitato esecutivo della Flagship Grafene, il più grande progetto europeo sui nuovi materiali, con un finanziamento di un miliardo di euro in dieci anni e co-fondatore della start up Be-dimensional; Angelo Corallo, professore del Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione presso l’Università del Salento; Caterina Ciminelli, professoressa del Politecnico di Bari che svolge ricerca nel campo della fotonica e dell’elaborazione dei segnali in applicazioni spaziali, di bioingegneria e telecomunicazioni; Mario Cosmo, Direttore Scienza e Ricerca dell’ ASI – Agenzia Spaziale Italiana; Francesco Topputo, ingegnere aerospaziale brindisino e professore ordinario di Sistemi Spaziali per il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Aerospaziali al Politecnico di Milano; Danilo Caivano, professore di Informatica dell’Università di Bari ed esperto di cybersicurezza; Rosita Galiandro, responsabile osservatorio Cybersecurity di Exprivia; Cristina Angelillo, Ceo di Marshmallow games e presidente di InnovUp, l’associazione che rappresenta e promuove l’ecosistema dell’imprenditorialità innovativa attraverso attività di advocacy, networking e knowledge; Federico Menna, Ceo di EIT Digital, una delle principali organizzazioni europee per l’innovazione digitale e l’educazione all’imprenditorialità che guidano la trasformazione digitale dell’Europa; Valeria Stefanelli, professoressa in Economia degli Intermediari Finanziari del Dipartimento di Scienze dell’Economia dell’Università del Salento; Gianluca Dettori, Chairman e General Partner di Primo Ventures, uno dei principali gestori di fondi di venture capital early-stage per investimenti in tecnologie digitali e nella new space economy; Antonio De Vito, Direttore generale di Puglia Sviluppo SpA, società in house della Regione Puglia a cui è stata affidata la mission di favorire lo sviluppo economico del contesto regionale; Luisa Torsi, professoressa di chimica all’Università degli Studi Bari Aldo Moro, Vicepresidente del Consiglio Scientifico del Consiglio Nazionale delle Ricerche e vincitrice della medaglia Wilhelm Exner 2021 per la sua ricerca pionieristica nel campo della bioelettronica organica; Nicolò Andreula, Founder di Disal Consulting, racconterà come cambia il mondo del lavoro con l’intelligenza artificiale; Roberto La Forgia, Ceo di BeForPharma, porterà sul palco dell’Apollo il suo impegno per lo sviluppo di sistemi di cura innovativa al servizio della salute del paziente.

POST A COMMENT