SALVADOR DALI’ 30 YEARS AFTER THE GENIUS A Parma “la follia ed il genio” di uno degli artisti più influenti e profondi del Novecento

A Parma, il 14 dicembre 2019, dalle ore 17:30, presso la galleria d’arte ART&CO Parma in borgo Palmia 4/B, si inaugura la mostra di Salvador Dalì30 Years After the Genius.

L’esposizione, visitabile dal 14 dicembre 2019 al 28 febbraio 2020, ospita più di venti opere dello straordinario artista scomparso il 23 gennaio 1989.

A 30 anni dalla sua dipartita ART&CO Parma, con il Patrocinio del Comune di Parma, celebra l’affascinante figura di Salvador Dalì in un percorso espositivo fra scultura e pittura, raccontandola follia ed il genio di uno degli artisti più influenti e profondi del Novecento.

La mostra, a cura di Simone Viola e Tiziano Gurin, Fondatori di ART&CO, e di Alice Pezzali, responsabile di galleria, comprende opere pittoriche, opere su carta e sculture, assolutamente iconiche e rappresentative del celebre maestro spagnolo.

Grazie ad ART&CO, l’artista dalle mille sfaccettature, capace di trasformare ogni suo gesto in un’opera d’arte geniale in grado di ammaliare il pubblico, giunge nel suggestivo borgo di Parma per permettere ai visitatori e collezionisti di immergersi negli aspetti più affascinanti del surrealismo.

Delineare appieno la figura del poliedrico Dalì è un’impresa estremante difficile e difficoltosa, considerato i tanti campi culturali, gli stimoli, le idee e le innovazioni di questo immenso artista che si è contraddistinto nel mondo delle arti come pittore, disegnatore, scrittore, pensatore, designer, cineasta e scenografo. Il genio catalano ha fatto di sé stesso un’opera d’arte vivente. Lui stesso era una sua creazione.

A volte, infatti, la sua figura e la sua vita prevaricano le sue stesse opere. Nell’immaginario collettivo si pensa subito ai suoi baffi, alle sue foto nelle vie di Parigi con un formichiere al guinzaglio o al Teatro-Museo Dalì di Figueres, creato da lui su suo progetto e inaugurato nel 1974, a celebrazione di tutta la sua storia artistica. Un monumento perenne ed immortale innalzato per sconfiggere l’oblio e la morte.

ART&CO, con la mostra 30 Years After the Genius, porta a Parma una parte significativa della memoria e del testamento artistico di Dalì, attraverso opere iconiche e celeberrime quali l’orologio de La persistenza della memoria ola figura di Alice in wonderland di Lewis Carroll, molto cara a Dalì, proprio perché strettamente legata al tema del sogno, dell’onirico e del surreale.

Non manca un omaggio all’amatissima Gala e al surrealismo stesso, con il Surrealism King, così come riferimenti alla mitologia classica o ai tarocchi.

La mostra 30 years after the genius non è solo un’occasione speciale che consente al pubblico di scoprire ed esplorare il labirinto della mente del virtuosissimo maestro e di ammirare il risultato creativo della sua infinita immaginazione mediante i suoi straordinari capolavori, ma sigla anche l’inizio di una fattiva collaborazione con The Dalì Universe, la fondazione che gestisce una delle più grandi collezioni private al mondo di opere d’arte di Dalì. In virtù della nomina del Mibact che premia l’incantevole città ducale come Capitale della Cultura, vedremo ART&CO proporre l’inserimento di sculture monumentali di Dalì all’interno del contesto cittadino nell’ambito di PARMA 2020. Lo scopo principe è, appunto, quello di diffondere la bellezza della storia artistica di Salvador Dalì, al fine di continuare il lavoro di divulgazione e valorizzazione della sua vita e per non lasciarla cadere in quell’oblio che Dalì tanto temeva.

Orari apertura galleria

Dal lunedì al venerdì: 10:00 – 19:00

Sabato: 10:00 – 13:00

Possibilità di visite su appuntamento. 

Ingresso gratuito

Foto opere Salvador Dalì: copyright © IAR Art Resources

AL VIA LA IV TAPPA DELL’INTERNATIONAL TOUR FILM FEST IL 29 AGOSTO A CERVETERI

Le Associazioni Archeotheatron e Santa Marinella Viva in collaborazione con Civitafilm Commission e con il supporto dell’attore e regista Agostino De Angelis, organizzano la IV Tappa dell’International Tour Film Fest il prossimo 29 agosto a Cerveteri.
Gli obiettivi dell’evento sono quelli di valorizzare il territorio attraverso la diffusione dello stesso nella storia del cinema; in tal senso è stata ritenuta proficua una collaborazione fra istituzioni, enti ed associazioni.

A piazza Santa Maria, nella Sala G. Ruspoli a partire dalle ore 19:00 del 29 agosto, si inaugurerà la mostra cinematografica “Omaggio alla Svezia” dedicata a due icone del cinema svedese e internazionale, quali l’attrice Ingrid Bergman ed il regista Ingmar Bergman.

L’Ambasciata di Svezia con l’organizzazione dell’International Tour Film Festival hanno fortemente voluto l’esposizione, composta da due mostre: “Ingmar Bergman e la sua Eredità nella Moda e nell’Arte”,in cui è predominante la figura emblematica della cinematografia svedese che non smette mai di incuriosire e appassionare come icona di stile e fonte d’ispirazione per la moda contemporanea svedese; e “Ingrid Bergman a S. Marinella” comprendente immagini fotografiche che raccontano la vita dell’attrice a S. Marinella tra il 1950 e il 1957 insieme a Roberto Rossellini, i figli, e i grandi attori hollywodiani ed italiani dell’epoca, quali Gregory Peck, Roch Hudson, Alberto Sordi, Vittorio De Sica e tanti noti registi e produttori dell’epoca.

L’intento dell’evento è quello di avvicinare il grande pubblico alle meraviglie del cinema che ha esaltato e reso famoso anche il nostro territorio. <Festeggeremo il grande cinema attraverso gli occhi dei grandi artisti svedesi sottolineando l’eredità culturale internazionale che ci hanno lasciato queste due grandi icone del cinema internazionale>, ha dichiarato Susanna Tavazzi responsabile comunicazione dell’Ambasciata di Svezia.

Anche Federica Battafarano, Assessore alla Cultura del Comune di Cerveteri, promotore dell’evento, che ha sposato il progetto, dichiara <E’ un vero piacere poter accogliere nel nostro territorio un evento legato al mondo del cinema, considerando quanto Cerveteri e le sue frazioni, siano stati nel tempo anche location d’eccezione per numerosi set cinematografici>

La mostra, sarà inaugurata il 29 agosto alle ore 19 alla presenza di una delegazione dell’Ambasciata di Svezia, delle Autorità locali e degli ospiti d’onore previsti durante la kermesse cinematografica, nella quale saranno esposti anche abiti d’epoca della costumista Teresa Venuto Riccardi e auto d’epoca a cura dell’associazione Circuito Storico di Santa Marinella. Conduce la serata Ombretta Del Monte, fotografo ufficiale Valerio Faccini, videomaker Francesca Baldasseroni.

La mostra rimarrà aperta fino al 1 Settembre con i seguenti orari: dalle 10 alle 12.30 e dalle 16 alle 21 con ingresso libero.A seguire dopo l’inaugurazione della mostra, alle 20.30 il “Concerto per Ingrid” interamente dedicato al ricordo della Bergman che attraverso i racconti della voce narrante di Rosario Tronnolone e le melodie del soprano Katarina Agorelius accompagnata al pianoforte dal M° Francesco Del Fra ci regalerà emozioni uniche.

La manifestazione gode del patrocinio dei Comuni di Civitavecchia, Santa Marinella, Tolfa, Allumiere e di Enel.

Ufficio Stampa ITFF

Roberta Nardi

Dott.ssarobertanardi@gmail.com