Roma, turisti riconoscono rapinatore: fermato dai carabinieri

Una coppia di turisti era stata circondata e aggredita da quattro giovani che gli avevano rubato denaro e cellulari. Dopo pochi giorni i carabinieri del comando di piazza Venezia sono riusciti a identificare uno dei ragazzi del branco: hanno sottoposto a fermo un cittadino egiziano di 19 anni, domiciliato a Guidonia, con precedenti e già sottoposto all’obbligo di firma con obbligo di rincasare nelle ore notturne. Il ragazzo è ritenuto responsabile – insieme ad altre 3 persone, in via di identificazione – di una rapina messa a segno qualche giorno fa a Testaccio, ai danni della coppia di turisti australiani. Secondo quanto denunciato ai Carabinieri, intorno alle 2 del 13 agosto scorso, mentre stavano camminando in via Galvani, marito e moglie sarebbero stati circondati da quattro persone che li avrebbero costretti a consegnare il loro iPhone, colpendoli con calci e pugni. Grazie ad un’accurata attività di indagine, avvalorata da un’ottima conoscenza del territorio, i Carabinieri hanno individuato i potenziali autori, mostrando le loro foto alle vittime. Uno di loro, il ragazzo egiziano poi fermato, è stato riconosciuto dalle vittime. E ora si trova nel carcere di Regina Coeli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *