Via i cassonetti tradizionali delle strade di Roma entro il 2021. È l’auspicio del presidente dell’Ama Lorenzo Bagnacani che oggi ha partecipato con la sindaca di Roma Virginia Raggi alla inaugurazione della prima Domus Ecologica (una struttura dedicata alla differenziata) in una scuola di Ostia.
«Roma ha l’obiettivo di essere tutta porta a porta tra domus ecologiche ed altre raccolte dedicate – ha detto – secondo il piano entro il 2021 al 54%, ma speriamo di poter fare anche di più». «Tendenzialmente – ha spiegato – l’obiettivo è far scomparire negli anni il cassonetto classico, che spesso causa un contesto di degrado. Auspichiamo di eliminare i tradizionali cassonetti dalle strade al 2021: quei cassonetti che non sono di nessuno e dove si verificano comportamenti tutt’altro che virtuosi e talvolta criminali. Siamo pronti a realizzare mille Domus ecologiche, con un tasso di 250 l’anno, e lo faremo in collaborazione con i municipi. Sono un passo nella grande strategia che deve dare risposte a tutti gli utenti sulla raccolta porta a porta»