Visite Articolo:
104

Il corpo senza vita di Giuseppe D’Andrea, pescatore di Carpino, è stato recuperato questa mattina dal lago di Varano, nel Foggiano. Si sono concluse così le ricerche dell’uomo, 78 anni, di cui si erano perse le tracce da ieri, quando si era allontanato a bordo della sua piccola imbarcazione senza però fare ritorno a riva. I familiari, non vedendolo rientrare, hanno dato l’allarme ai Carabinieri, ed è subito partita la macchina dei soccorsi. Sul posto hanno operato i sommozzatori dei Vigili del Fuoco con l’ausilio un elicottero della Guardia di Finanza e di un drone del nucleo Sapr.

In un primo momento è stata localizzata la sua barca, poi, nella stessa zona, le ricerche hanno portato all’individuazione del corpo sul fondale. Pare che l’uomo abbia avuto un malore mentre pescava, oppure è rimasto impigliato in una cima, cadendo in mare. I lunghi stivali da pescatore, riempiti poi di acqua, potrebbero aver contribuito all’incidente mortale.

La tragedia ha colpito profondamente la comunità di Carpino, dove il pescatore era molto conosciuto.