Visite Articolo:
265

Sette milioni di turisti saranno in viaggio nel fine settimana dell’Epifania. A prevederlo una indagine di CNA Turismo e Commercio condotta tra gli iscritti di tutta Italia dalla quale emerge anche la presenza sul territorio nazionale di circa 800mila vacanzieri stranieri. Nel complesso, la spesa stimata nel periodo si aggira intorno ai 3,5 miliardi di euro fra trasporti e alloggi, ristorazione e shopping, attività sportive e ricreative.

Condizioni atmosferiche permettendo, saranno non meno di sette milioni i turisti che si metteranno in viaggio tra venerdì 6 (ma in tanti partiranno nel pomeriggio di giovedì 5) e domenica 8 gennaio 2023. Nel computo sono compresi anche 800mila stranieri, in arrivo principalmente da Francia, Germania, Spagna, Regno Unito e Stati Uniti d’America.

Dovrebbero ammontare a 2,5 milioni i pernottamenti in strutture ricettive, dagli alberghi ai B&B e agli agriturismi. Buona parte dei turisti, di conseguenza, si recherà nelle seconde case, soprattutto in località sciistiche, oppure limiterà la propria vacanza a gite di un solo giorno.

Oltre alla montagna, nonostante la (finora) carenza di neve, ad attirare i vacanzieri saranno città e borghi d’arte, favoriti da numerose esposizioni temporanee ospitate in musei e gallerie; stabilimenti termali; località marittime per gli amanti (e non sono pochi) del “mare d’inverno”. La Basilicata trainata da Matera conferma una buona performance soprattutto in virtù dei tanti Parchi ed Aree protette presenti nel territorio regionale e dei tanti borghi accoglienti ed ospitali.