Coppa Italia, Pisa-Frosinone 0-1: per i nerazzurri sconfitta immeritata

Spread the love

Finale. Finisce con l’arbitro Minelli sommerso da fischi per alcune decisioni che, nel finale, hanno sollevato più di qualche perplessità. Alla fine, comunque, passa il turno il Frosinone, ma i ciociari per staccare il biglietto per la ”Dacia Arena” di Udine, dove si giocherà il terzo turno preliminare di Coppa Italia, hanno dovuto sudare molto più delle proverbiali sette camicie. Gautieri alla fine era una furia perchè il suo Pisa meritava. ”Vi vogliamo così” canta alla fine la Curva Nord fra gli applausi di tutto lo stadio: il Pisa c’è, la sua gente anche. Uscire dalla Coppa Italia immeritatamente contro una delle più autorevoli candidate alla serie A può anche essere motivo di vanto.

49′: Negro viene stesoda Terranova, ma l’arbitro, invece di assegnare il calcio da fermo, fischia la fine

45′: Lisuzzo segna anche il gol dell pari, ma Minelli annulla per un presunto fallo in attacco di Eusepi.

42′: Esce Paganini per Matteo Ciofani

41′: Occasionissima per il Frosinone con Paganini che, solo davanti a Petkovic, con il piattone riesce incredibilmente a non centrare lo specchio della porta.

40′: Gautieri gioca il tutto per tutto: Cernigoi per Di Quinzio

38′:  Pennellata al bacio di Peralta per Longhi che, solo al limite dell’area piccola, riesca incredibilmente ad incornare a lato

33′: Longhi devia di schiena un traversone di Mannini e sfiora il ”gollonzo”

27′: primo cambio anche per il Frosinone: Soddimo per Daniel Ciofani

25′: Time out anche nella ripresa. Le squadre si fermano per un minuto.

24′: Seconda sostituzione del Pisa: Peralta per Masucci

23′: Paganini, lasciato inspiegabilmente solo da Longhi, si ritrova solo davanti a Petkovic, ma incorna debolmente fra le braccia di Petkovic.

22‘: Negro, lanciato a rete, viene fermato in posizione di fuorigioco quantomeno sospetto e sicuramente segnalato tardivamente. Gautieri s’infuria e Minelli lo richiama in modo energico.

17′: Dionisi, beccato dal pubblico per i suoi trascorsi al Livorno, protesta per ragioni incomprensibili e rimedia un’ammonizione

16: primo cambio nelle file del Pisa: esce Izzillo ed entra Angiulli che va ad occupare la posizione di mezzala sinistra. Di Quinzio, invece, si sposta dalla parte opposta.

9′: Bella combinazione Eusepi-Negro con l’ex Matera che, dopo aver saltato l’avversario diretto, pressato da un paio di difensori, calcia debolmente fra le braccia di Zappino

4′: Gori stende Di Quinzio sulla trequarti e guadagna il primo cartellino giallo della partita

1’st: partita ripresa, squadre in campo con gli stessi interpreti.

Finito il primo tempo. Squadre negli spogliatoi con il Frosinone in vantaggio, ma il Pisa è vivo: lo era prima del vantaggio dei ciociari e lo è stato anche dopo, sfiorando anche la rete del pari con Eusepi. C’è da soffrire in difesa: ma contro un tridente come quello composto da Daniel Ciofani, Dionisi e Ciano sarebbe stato strano il contrario.

44′: Lisuzzo fa il bis: si allunga ancora e in scivolata blocca Ciano lanciato in contropiede

41′: Eusepi show: stop di petto e conclusione al volo dai 25 metri. Zappino la toglie dall’incrocio e devia in angolo.

40′: Spaccata super di Lisuzzo che si allunga all’inverosimile e chiude lo specchio della porta a Daniel Ciofani

34′: Rasoiata di Paganini dalla distanza: blocca a terra Petkovic

31′: Sulla ripartenza il Frosinone va in gol: Ciano se ne va sulla destra e pesca Daniel Ciofani solo in area. Per il bomber del Frosinone è un gioco da ragazzi battere Petkovic con il piattone 0-1.

30′: Calcio spettacolo all’Arena con Gucher che pesca Negro al limite dell’area con un lancio di trenta metri. L’attaccante lascia sul posto due difensori e conclude a fil di travers

28′: Immediata la risposta del Pisa con Eusepi che pesca Negro solo davanti a Zappino. L’attaccante nerazzurro manca l’aggancio di un’inezia.

27′: Di Quinzio perde palla a centrocampo e da il là ad  una pericolosa ripartenza del Frosinone con Dionisi che pesca Ciano solo in area di rigore. Fortuna per i nerazzurri che l’ex Cesena incorna male e a lato.

25′: L’arbitro ferma il gioco: un minuto di time out per consentire ai giocatori di dissetarsi data la calura agostana.

21′: Mannini per Eusepi che semina il panico nell’area del Frosinone ma non riesce a trovare lo spiraglio per la conclusione.

19′: Crivello stende Negro a centrocampo e blocca una ripartenza del Pisa. Minelli non ammonisce e Gautieri, in panchina, si arrabbia

17′: Striscione in Curva Nord: “Bruno vicini al tuo dolore”, dedicato alla madre di Bruno Sabatini, storico egretario del club nerazzurro, che nei giorni scorsi ha perso la madre.

15′: Lampo di Dionisi che scocca una sassata dai venticinque metri sfiorando il palo alla destra di Petkovic

11′: arriva il borderò: sugli spalti 5.726 paganti per un incasso i 65.404 euro

10′: prime fasi di gara molto tattiche con il Pisa che commette qualche errore d’impostazione di troppo, ma sentire il fiato sul collo ai due centrocampisti centrali del Frosinone che, finora,non sono mai riusciti ad innnescare il tridente.

1′ Gara iniziata: Pisa subito in avanti con una conclusione dalla distanza di Ingrosso.

Le formazioni ufficiali. Nel Pisa in campo dal primo minuto Mannini e Longhi con Birindelli che si accomoda in panchina. Il secondo portiere Cardelli, in procinto di accasarsi altrove, è in tribuna. Nel Frosinone Zappino in porta al posto dell’infortunato Bardi e Crivello esterno mancino di centrocampo per Beghetto.

PISA (4-3-3): Petkovic; Mannini, Lisuzzo, Ingrosso, Longhi; Izzillo (dal 16’st Angiulli), Gucher, Di Quinzio (42’st Cernigoi); Masucci (dal 25’st Peralta) , Eusepi, Negro (dal 27’st Soddimo). A disp. Campani, Birindelli, Polverini, Cuppone, Carillo, Cernigoi, Maltese, Zammarini, Lidin, Favale. All. Gautieri

FROSINONE (3-4-3): Zappino; Ariaudo, Terranova, Krajnc; Paganini (43’st M.Ciofani), Gori (42’st Frara), Sammarco, Crivello; Ciano, D. Ciofani (27’st Soddimo), Dionisi. A disp. Palombo, Vigorito, Russo, Besea, Beghetto, Volpe, Matarese, Tribuzzi, Obleac. All. Longo

Marcatori: pt 31′ Daniel Ciofani

Arbitro: Minelli di Varese

Note: angoli 4-2. Recupero: pt 3′. Ammoniti: Gori, Dionisi, Eusepi, Angiulli. Spettatori 5.726 per un incasso di 65.404 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.