Visite Articolo:
78

Arrivano gli indiani. Alle produzioni da tutto il mondo, si aggiunge un altro prestigioso tassello all’appeal cinematografico della città dei Sassi, dove è approdato un importante progetto di Bollywood, nota capitale dell’industria cinematografica indiana con sede a Mumbay, che si sta facendo largo con iniziative di qualità, in tutti i generi della settima arte.

Il titolo del film è “Salaar”, di genere thriller/azione diviso in due parti, la versione originale sarà in lingua telugu, scritta e diretta da Prashanth Neel e prodotta da Vijay Kiragandur per la “Hombale Films”. Ha come protagonista il noto attore indiano Prabhas in un doppio ruolo e come personaggio titolare, insieme a Prithviraj Sukumaran, Shruti Haasan e Jagapathi Babu. Si tratta di uno dei film più attesi in India per il 2023, narra la storia di due giovani provenienti da due diversi Paesi che si innamorano nonostante la distanza e le differenze culturali. Un’iniziativa che produrrà effetti notevoli sul turismo di settore a Matera, perché gli indiani notoriamente si appassionano alle città che vedono nei film girati dalle loro produzioni. La società di produzione ha già interloquito, nei giorni scorsi, con il sindaco Domenico Bennardi e l’assessore al Cinema, Tiziana D’Oppido, che hanno aperto le porte al nuovo progetto, prestigiosa vetrina di Matera anche nel grande Paese asiatico. Gli attori protagonisti, Prabhas e Shruti Haasan, sono famose star indiane, e il film avrà un budget stimato di ben 26 milioni di dollari, molti dei quali evidentemente destinati a ricadere sull’economia cittadina. Sono già in corso sopralluoghi e riprese nei Sassi per la prima parte del film, a cui seguiranno altre settimane di riprese nell’inverno prossimo per la seconda, quasi tutta incentrata su Matera. Per il resto la pellicola sarà ambientata ai tempi nostri in diversi luoghi d’Europa, con riprese effettuate anche a Budapest, Napoli e Roma. Il sindaco e l’assessore esprimono viva soddisfazione per questa ennesima occasione di protagonismo della città nel cinema internazionale: “Una conferma -dichiarano Bennardi e D’Oppido- della bontà della nostra scelta di rilanciare l’ufficio Cinema del Comune, che sta lavorando tanto e bene nella direzione giusta”. La Casa di produzione è della città di Bangalore, nel quadrilatero di Bollywood, la stessa dove è stato prodotto “RRR”, il film che lunedì notte ha vinto l’Oscar per la canzone originale, sbaragliando un’agguerrita concorrenza. Il lancio della prima parte del film in tutto il mondo, è previsto già per l’autunno di quest’anno.