Leonardo realizzare due sofisticati impianti di smistamento bagagli, oltre ad un sistema di sorveglianza per il supporto delle operazioni aeroportuali.

Leonardo, azienda italiana leader nei settori della Difesa e dell’Aerospazio, ha annunciato quest’oggi di aver raggiunto un’intesa con SEA e Sacbo, rispettivamente società di gestione degli aeroporti di Milano Malpensa e Milano Bergamo.

Il nuovo accordo, si legge nel comunicato ufficiale di Leonardo, “consolida la sua presenza nel settore aeroportuale” italiano.

In particolare, a Milano Malpensa l’azienda si occuperà della realizzazione di “un nuovo impianto di smistamento bagagli che andrà a sostituire quello esistente”, una struttura che permetterà al Terminal 1 di adeguarsi allo standard europeo per la sicurezza 3 ECAC (European Civil Aviation Conference).

La struttura sarà dotata di “due smistatrici cross-belt Multisorting Baggage Handling System, circa due chilometri e mezzo di nastri e altri meccanismi di trasporto” e sarà realizzato con la graduale sostituzione delle componenti attualmente in uso.

​La medesima tecnologia sarà adottata anche dall’hub di Milano Bergamo, permettendo “una movimentazione fluida e un trattamento accurato dei bagagli”.

Inoltre, SEA ha affidato a Leonardo la realizzazione di “un sistema di sorveglianza per supportare le operazioni aeroportuali dello scalo di Milano Malpensa, in particolare per il controllo di aeromobili e veicoli presenti in area di manovra”. 

Nella nota per la stampa Leonardo ha ribadito il proprio impegno nel “supportare e proteggere persone e comunità in tutto il mondo contribuendo alla loro crescita sostenibile, grazie alla sua leadership nelle tecnologie di nuova generazione, impiegate anche nei settori della gestione del traffico aereo e della logistica aeroportuale”.