Zucchine alla Scapece di Cannavacciuolo, come non le avete mai fatte. Il segreto “Non le lavo nell’acqua”. Un contorno della tradizione, buonissimo e che si può abbinare con tutto. Davvero divertente e saporito è un contorno che si può gustare sempre, tutto l’anno senza problema. Che le vogliate chiamare alla poverella o alla scapece, rimane sempre un piatto legato alla tradizione.

Ingredienti delle zucchine alla scapece di Cannavacciuolo

  • 400 g di zucchine
  • 40 ml di aceto di vino bianco
  • 1 rametto di menta
  • latte fresco
  • olio di semi di girasole
  • olio all’aglio (1 spicchio d’aglio per 100 ml di olio evo; frullare)
  • olio evo sale naturale pepe

Preparazione delle zucchine

Una maniera insolita di preparare le zucchine rispetto al solito. Un modo nuovo, originale che può dare un tocco in più al vostro piatto dandogli più sapore. Andiamo quindi a vedere. La prima cosa da fare sarà quella di lavare e togliere il fiore e la parte più callosa della zucchina. Fatto questo tagliatele a losanghe ( a rondelle) le zucchini.

Una volta fatto questo procedimento immergetele in una bastardella ( una ciotolina) piena di latte. Lasciatele quindi una mezz’ora circa. Una volta fatto questo non sciacquatele sotto l’acqua corrente, ma asciugatele con un panno carta.

Ora in un pentolino antiaderente mettete l’olio di semi e portatelo ad una temperatura di 160 gradi. Prendete quindi un pugnetto di zucchine e immergetele. Non mettetene tante per non far abbassare la temperatura elevate dell’olio.

Ci vorrà qualche minuto per cuocersi. Ogni tanto giratele con un mestolo. L’olio non dovrà scurirsi, ma le zucchine dovranno si dovranno colorare. Un volta cotte, poco alla vola mettetele su una placca ricoperta con carta assorbente. Spostatele allora in una pirofila e condirle con l’aceto, la menta tagliata a julienne, sale, pepe, un filo d’olio e delle gocce di olio all’aglio. Continua a leggere le nostre ricette con le zucchine