Alla luce dei fatti accaduti ieri sia all’interno del Capitol Building sia all’esterno, nell’area circostante, riportiamo alcuni aggiornamenti che provengono da fonti statunitensi accertate.

La forza di polizia del Campidoglio comunica che:

  • L’agente responsabile dell’uccisione della donna è stato sospeso ed è stata aperta un’indagine
  • L’FBI ha aperto un’ulteriore indagine su due ordigni, fatti brillare nella serata di ieri
  • È stato arrestato il proprietario di un veicolo sospetto
  • I comportamenti dei manifestanti non rientrano nella tutela del Primo Emendamento, ma si tratta di azioni criminali 
  • È stata aperta un’indagine sulle procedure di sicurezza

Inoltre, dal fronte repubblicano Donald Trump ha deciso di ritirare la nomina di Chad Wolf come Segretario alla Homeland Security, dopo che Wolf ha chiesto al Presidente di denunciare i fatti di ieri. Tyler Goodspeed, segretario facente funzioni del Consiglio Economico della Casa Bianca, si è dimesso. Su Twitter, Adam Kinzinger, rappresentante repubblicano nell’Illinois, ha domandato la rimozione di Trump dall’incarico mediante il 25esimo emendamento.

Per quanto riguarda la sicurezza interna, gli arresti effettuati dalla Polizia di Washington DC sono 68. Altri 14 arresti sono stati compiuti dalla polizia del Campidoglio. Tuttavia, il numero complessivo è destinato a salire: il Dipartimento della Giustizia prevede una nuova serie di arresti nei confronti di altri manifestanti, che verranno indagati per crimini federali.

Infine, per chiudere il capitolo dimissioni, anche Elaine Chao, Segretaria ai Trasporti e moglie del leader di maggioranza McConnell, ha fatto un passo indietro, a causa dei disordini di ieri.