Visite Articolo:
36

In linea con il Piano strategico italiano per la vaccinazione anti Sars-CoV-2/Covid-19, adottato con DM del 2 gennaio 2021, la campagna vaccinale partita nel Distretto Bradano-Medio-Basento ha individuato, come categorie prioritarie, gli operatori sanitari e sociosanitari, il personale e ospiti dei presidi residenziali per anziani (Rsa) presenti su tutto il territorio. La calendarizzazione della somministrazione della prima dose del vaccino Pfizer-Biontech è iniziata a gennaio. Il personale sanitario, medico e infermieristico, attraverso un’attenta e accurata pianificazione delle attività condotta dalla dr.ssa Rossana Maggio, direttore ff del Distretto Bradano Medio-Basento, ha portato a termine la fase uno della campagna vaccinale, gratuita per tutti e su base volontaria, il 20 febbraio. Un grande successo per il nostro comprensorio, grazie alla elevata adesione da parte di operatori sanitari e ospiti delle varie Rsa, che apre uno spiraglio di luce dopo i periodi bui vissuti durante l’emergenza sanitaria dovuta alla pandemia in corso. Infatti, nel corso della prima ondata, proprio il personale sanitario e gli ospiti delle Rsa, come la don Gnocchi di Tricarico, persone fragili in ragione dell’età avanzata e della frequente concomitanza di altre malattie, sono stati i più colpiti dalla pandemia. Parallelamente è partita anche la fase due, avente come target gli over-80. A Tricarico le date previste per l’avvio della seconda fase saranno il 26 e 27 febbraio, date in cui verrà somministrata la prima dose del vaccino presso la palestra della

Scuola media statale, grazie all’organizzazione dell’Asm e al prezioso ausilio dei medici di famiglia e della Protezione Civile, quest’ultima a supporto del personale sanitario per garantire un corretto flusso degli utenti.

Un doveroso ringraziamento va alla Regione, all’Asm, al nostro direttore di distretto e a tutto il personale sanitario che ha partecipato alla complessa realizzazione della campagna vaccinale che consentirà la graduale riduzione dei contagi nella nostra regione e nella nostra

comunità.

L’assessore comunale alla Sanità

Teresa Carbone