I totani con le patate sono un secondo piatto molto gustoso. Una ricetta classica, che varia a seconda della regione dove viene preparata. In molti ristoranti, viene servito anche negli antipasti, accompagnato con crostini di pane al forno oppure fritti.

Una ricetta che possiamo tranquillamente fare in altri periodi dell’anno, variando, però, quello è che il pesce. I totani infatti si possono pescare in alcuni periodi dell’anno e non ovunque. Potrete cambiare la ricetta, quindi, con seppie e calamari, se volete aggiustando anche la cottura, dato che il calamaro è sicuramente più calloso. Ma andiamo quindi a vedere come si prepara e quali sono gli ingredienti di questo piatto buonissimo.

Ingredienti: 

  • 500 gr di totani
  • 300 gr di patate
  • 1 barattolo di pelati
  • Sale
  • Olio evo
  • Vino bianco
  • Prezzemolo
  • ½ carota
  • ½ cipolla
  • ½ costa di sedano

Procedimento: 

Per preparare i totani con le patate, iniziate a lavare e pulire bene i totani. Tritate la carota, il sedano e la cipolla, mettete un giro d’olio evo in una capiente padella, e fate soffriggere leggermente le verdure.

Unite i totani, fate rosolare per un minuto, sfumate con il vino bianco. Appena l’alcol sarà evaporato, metteteli da parte. Pelate, lavate e tagliate le patate, della grandezza che preferite, e mettetele nella stessa padella, che avete cotto i totani, aggiungete un paio di bicchieri d’acqua e fate cuocere, per circa quindici minuti.

Appena le patate si saranno ammorbidite, e l’acqua assorbita, unite i pomodori pelati, fate cuocere ancora qualche minuto e regolate di sale. A questo punto che la salsa si è addensata unite i calamari, fate insaporire, impiattate e gustate.