Torta Caprese di Igino Massari, il trucco: “Il mio segreto è cuocere le mandorle a parte”. Parliamo di un dolce che a Napoli e nelle province “spacca”. In ogni casa c’è un trucco, ogni cuoca ha la sua versione.

Non sono pochi gli ingredienti, ma il risultato, se fatta bene e a regola d’arte, è favoloso. La Caprese è ottima da sola, ma diventa eccezionale accompagnata con del gelato o della panna. Ma vediamo il maestro pasticciere come combina i suoi ingredienti.

Ingredienti della Torta Caprese di Igino Massari

  • 200 g di mandorle pelate
  • 200 g di burro
  • 140 g di zucchero a velo
  • 100 g di tuorli
  • 120 g di albume
  • 5 g di lievito in polvere o bicarbonato
  • 2 cucchiaini di polvere di caffè
  • 25 g di cacao amaro
  • 100 g di zucchero semolato
  • 200 g di cioccolato fondente tritato

Decorazione

Zucchero a velo

Preparazione

Tostare leggermente le mandorle in forno per cinque minuti a 170°C spargendole sulla leccarda. Montare il burro morbido insieme allo zucchero a velo con un frustino elettrico a velocità sostenuta fino a ottenere una crema leggera. Aggiungere le polveri e incorporare i tuorli uno ad uno continuando a frullare.

Sminuzzare il cioccolato fondente con un coltello seghettato, quindi togliere dal forno le mandorle tostate, farle raffreddare a temperatura ambiente e tritarle finemente in un mixer. Incorporare mandorle e cioccolato al composto, lavorando con il frullino elettrico fino a ottenere una massa morbida.

Montare a neve l’albume con lo zucchero semolato e incorporare al composto, mescolando con un cucchiaio a spatola dall’alto verso il basso. Travasare il composto in una tortiera di 22 cm di diametro imburrata e infarinata, livellare e cuocere in forno a 170°C per 30 minuti “a valvola aperta”.

Composizione

Decorare a piacere con zucchero a velo prima di servire.

Continua a leggere Piuricette.it e iscriviti al gruppo Facebook Masterchef ricette e trucchi degli chef e mette un like alla pagina Facebook    di PiuRicette.it

Caprese di Igino Massari, il trucco: “Il mio segreto è cuocere le mandorle a parte”To