Tiramisù perfetto, Ecco il trucco per bagnare i savoiardi senza farli né secchi né spugnosi. Il segreto dello chef.Il tiramisù, quello tradizionale e cremoso. Buonissimo e delicato da consumare in mille modi e con sfumature diverse. In ogni casa c’è una tecnica diversa, una diversa preparazione delle creme. Ma come si fa il tiramisù? Quali tecniche i pasticcieri nascondo? Ecco i punti chiave per preparare un ottimo dolce.

Procedimento per il tiramisù perfetto

Una tecnica semplice, più facile di quanto si possa pensare che però può cambiare il nostro tiramisù in maniera drastica e renderlo migliore. Non tutti sanno però che nelle pasticcerie, per renderlo meno “spugnomoso” i mastri pasticceri fanno quello che a noi “semplici” amanti della cucina non è stato mai spiegato bene ( ovviamente qualcuno lo saprà già).

Innanzitutto bisogna preparare tutto quello che ci serve prima: pulite il vostro piano da lavoro, nelle varie ciotole mettete tutti gli ingredienti e iniziate. Il primo punto è che il caffè non va mai raffreddato: quindi preparatelo in ultimo in maniera che quando intingerete i savoiardi sarà ancora caldo. Questo perché il caffè ( doverosamente fatto con la moka) non avrà più lo stesso sapore qualche minuto dopo e una volta raffreddato.

Prendete quindi i vostri biscotti e bagnateli nel caffè. Come? Solo dalla parte liscia ( NON quella ruvida). Disponete quindi i savoiardi nella pirofila e prendete un pennello da cucina. Spennellate il caffè sui biscotti: in questo modo il risultato finale sarà perfetto e i savoiardi saranno più buoni che mai.

Usiamo questa tecnica per il tiramisù di Igino Massari

Il tiramisù furbo di Igino Massari, cremoso con il trucco del maestro: “Ecco come tratto la panna prima di assemblare”

Ingredienti del Il tiramisù furbo di Igino Massari

Crema pasticciera:

  • 60 g tuorlo
  • 46 g zucchero
  • 10 g amido di riso
  • 170 g latte fresco
  • baccello di vaniglia

Crema tiramisù

  • 300 g mascarpone
  • 50 g panna fresca
  • 250 g panna montata
  • 250 g crema pasticciera

Bagna al caffè

  • 100 g caffè espresso
  • 50 g zucchero
  • 10 g liquore al caffè (facoltativo)

Procedimento

Prepariamo la crema pasticciera: in un pentolino, mescoliamo i tuorli con lo zucchero, l’amido di riso e la vaniglia. A parte, scaldiamo il latte. Stemperiamo la pastella di tuorli con il latte caldo. Rimettiamo sul fuoco e, continuando a mescolare, aspettiamo che la crema si addensi. Trasferiamo la crema all’interno di una pirofila ben fredda, mescoliamo e copriamo con la pellicola a contatto. Lasciamo raffreddare in frigorifero.

Crema tiramisù: in una ciotola, mettiamo il mascarpone e la panna liquida, quindi lavoriamo con una frusta fino ad ottenere un composto omogeneo. A questo punto, incorporiamo la crema pasticcera ormai fredda. Mescoliamo, infine incorporiamo la panna montata.

Per la bagna, mescoliamo il caffè espresso con lo zucchero e, a piacere, del liquore al caffè.

Prendiamo un bicchiere o una pirofila e creiamo la base con un tondino di savoiardo inzuppato nel caffè zuccherato. Copriamo con un generoso strato di crema tiramisù, truccioli di cioccolato fondente (o scaglie), quindi ancora un tondino di savoiardo inzuppato, crema, truccioli e finiamo con un ultimo tondino di savoairdo inzuppato, della crema tiramisù ed una spolverata di cacao amaro in polvere. Continua a leggere Piuricette.it e iscriviti al gruppo Facebook Masterchef ricette e trucchi degli chef e mette un like alla pagina Facebook    di PiuRicette.it