Terence Hill, gli 80 anni dell’antidivo passato dalle scazzottate al prete ‘forte’ Matteo

Il 29 marzo Mario Girotti, da sempre lontano dalla mondanità, festeggia il traguardo. E, con la consueta discrezione, lo fa lontano dai riflettori, immerso nella natura. Il produttore Luca Bernabei, dietro il successo di ‘Don Matteo’: “Lui è come Superman, possiede una ‘mitezza guerriera’”di SILVIA FUMAROLA

https://www.instagram.com/p/BvoiwebIklz/?utm_source=ig_web_copy_link

Come festeggerà gli 80 anni (il 29 marzo) il divo più discreto della tv? Terence Hill odia la mondanità e anche stavolta è rimasto fedele a se stesso: “È in America, lontano dal mondo, in uno di quei paesi immersi nella natura che gli piacciono tanto”, racconta il produttore della LuxVide Luca Bernabei, che realizza Don Matteo. “Le dico solo che gli inviamo le sceneggiature all’indirizzo di un ufficio postale”.

https://www.instagram.com/p/Bub7svnAicc/?utm_source=ig_web_copy_link

Pochi attori sono come appaiono, Hill, all’anagrafe Mario Girotti, è la persona più garbata e schiva del mondo. Cowboy gentile, anche quando indossa i panni di un sacerdote che conosce i segreti di tutti e accoglie senza giudicare. Grande osservatore, di poche parole, Terence Hill non è il tipo che si autocelebra. “Lui è come Superman, direi che è caratterizzato da una ‘mitezza guerriera’, è un uomo mite molto determinato nelle cose che fa”, continua Bernabei, “nella sua vita applica una serie di regole che ha imparato in tanti anni nel mondo della comunicazione e non le trasgredisce mai. Non si vuole mai far vedere troppo malato o ferito; porta la tonaca come uno spolverino. E ogni volta che qualcuno chiede di fargli una foto risponde: ‘No, facciamoci la foto insieme’. Si sistema e via. Non accetta di diventare icona, si fa sempre immortalare con chi lo sta ritraendo. Gli vorrei augurare di continuare a essere quella meraviglia che è. Sui set dove c’è lui c’è sempre un clima calmo. Si mette da parte e aspetta di girare. Solo che fatichiamo a non fargli usare lo stuntman. Detesta non essere in scena: tutte le discese in bicicletta le fa lui”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *