Le tagliatelle al ragù, sono un piatto classico della cucina italiana. Un piatto che generalmente si prepara per il pranzo della domenica.  Molte sono le varianti, per preparare il ragù per condire la pasta, che variano di regione in regione e di famiglia in famiglia. Ovviamente quando si pensa a questo piatto, si pensa ad un condimento rosso, ma non mancano ricette dove la preparazione del condimento, non prevede l’utilizzo del pomodoro. Di seguito andremo a preparare un condimento in bianco davvero insolito, il tutto arricchito e profumato dal tartufo nero, che ovviamente, se non gradito, potete tranquillamente omettere.

Ingredienti:

  • 200 gr di tagliatelle fresche
  • 1 salsiccia
  • 150 gr di care macinata
  • ½ carota
  • ½ cipolla
  • ½ costa di sedano
  • 70 gr di guanciale
  • 1 tartufo nero
  • Sale

Procedimento:

Per preparare le tagliatelle condite al ragù bianco, iniziate a mettere un giro d’olio evo in una pentola, aggiungete le verdure tagliate finemente, fate rosolare per un minuto

e unite la salsiccia privata della pelle e sgranata,

rosolate per un paio di minuti ed unite anche la carne macinata, mescolate bene, aggiungete un paio di bicchieri d’acqua, un pizzico di sale e cuocete per circa quaranta minuti.

Nel frattempo tagliate il guanciale a listarelle, mettetelo in una padella antiaderente, e fatelo rosolare, senza aggiungere ulteriori grassi.

Trascorso il tempo di cottura del ragù, l’acqua dovrà essere stata totalmente assorbita, cuocete le tagliatelle in acqua leggermente salata.

Grattugiate la metà del tartufo e unitelo al guanciale.

Colate le tagliatelle direttamente nella padella, unite anche il ragù,

mescolate il tutto, impiattate, completando il piatto con altro tartufo. Se non siete amanti del tartufo, potete sostituirlo con del pecorino e/o parmigiano.