Una Mamma a prova di forza: intervista a Federica Favale personal Trainer e fotomodella

Per farti conoscere maglio dai tuoi fan ci racconti in breve alcune tappe importanti della tua carriera?

Grazie intanto per questa opportunità. Nel 2000 ho fatto il mio primo ingresso come istruttrice in sala corsi. Io dico dalla finestra perché uscivo da poco dalle scuole e con solo qualche corso di formazione come bagaglio e da lì non mi sono più fermata: ancora corsi di formazione,studi e inizio a lavorare anche in sala pesi…ed è stato amore! Questo però ad un certo punto non mi bastava più. Volevo altro.Il mio vero e proprio trampolino di lancio nell’agonismo è stato nel 2010, quando da semplice istruttrice di corsi e sala pesi in 3 mesi ho deciso di preparami per il Ludus Maximus IFBB nella categoria BodyFitness. E’ stata una vera sfida con me stessa e sono riuscita non solo a prepararmi alla gara ma a qualificarmi nelle prime 6 confrontandomi con atlete di gran calibro.Una vera soddisfazione! Poi da lì un susseguirsi:

Federica Favale

OnewayFitness IFBB 2011Campionati Italiani IFBB 2011, di nuovo Ludus Maximus IFBB 2011. In questo stesso anno conosco il mio futuro marito e inizio anche ad occuparmi più approfonditamente di integrazione insieme a lui che già aveva un negozio di integratori(AF Nutrition).Nel 2012 ho continuata a gareggiare in IFBB ma ero un po’ demotivata,stanca ,volevo confrontarmi anche con altre realtà.Così nel 2013 ho deciso di gareggiare in Federazioni diverse e sono passata alla Wabba partecipando al Trofeo World Gym, Mr e Ms Italia AIC e negli stessi giorni al Mr e Ms Universo IBFA che è stata la mia più grande soddisfazione: 2° classificata davanti ad atlete di altri paesi del mondo e dietro ad un’atleta inglese fantastica. Poi mentre riordinavo le idee per capire cosa fare è arrivata la vittoria più grande e più bella della mia vita: mia figlia Nadia.

Puoi anticiparci qualcosa sui tuoi prossimi progetti lavorativi?

Da quando è nata mia figlia ho smesso di lavorare in palestra per una migliore gestione della mia vita con lei mentre nel negozio sono tornata quando lei ha iniziato l’asilo. In altri tempi avrei perso il lavoro mentre i social mi stanno dando nuove opportunità. Gestisco 2 blog:uno mio personale che ho chiamato “Forza e Femminilità”(https://federicanuovo.blogspot.com/) e l’altro dedicato esclusivamente al negozio(www.afnutrition.it).Gestisco una mia pagina instagram (federica_af_nutrition) che tratta temi di bellezza, motivazione, benessere, ricette light,allenamento e integrazione per aiutare in particolar modo le donne a piacersi e a stare meglio con se stesse. Continuo ad allenare facendo allenamenti a distanza “coaching online”. Ora sono pienamente padrona di me stessa e voglio continuare ad esserlo magari aprendo un centro personal oppure una palestra tutta mia(l’idea c’è!).

Quanto conta l’aspetto fisico e quello caratteriale?

Sono fondamentali. Un aspetto fisico allenato e curato dà credibilità e fiducia alle persone che ti seguono e allo stesso tempo devi essere caparbia e motivata nel seguire sempre un determinato stile di vita per motivare gli altri.

Come ti definisci come donna?

Wonder Woman! Ahahah, no scherzo! Così mi chiama mia figlia. Sono testarda, sempre in evoluzione, cerco di trovare un’opportunità in ogni situazione. Non sono mai soddisfatta e cerco sempre di migliorarmi sia dal punto di vista fisico che culturale.

Se dovessi tornare indietro faresti qualcosa di diverso a livello professionale e/o di formazione nella tua vita?

No.

Cosa ti ha spinto ad iniziare a fare fitness?

La mia “malattia”. Il fitness per me è stato un ripiego. Ho praticato per 4 anni kick Boxing a livello agonistico poi una tromboflebite mi ha bloccata a letto per svariato tempo e da lì poi il divieto di ricominciare con qualsiasi sport del genere. Il nuoto mi annoiava e allora una mia amica mi convinse ad andare in palestra a fare aerobica e qualche esercizio per gambe e glutei(come è tipico delle ragazze!). Da allora non mi sono più fermata.

Era già un tuo sogno da bambina?

No, da bambina volevo fare la veterinaria. Fatale per me è stato entrare quel giorno in quella palestra.

Federica Favale
federica favole

Cosa ti piace di questo sport?

Plasmare il corpo. Vedere giorno per giorno come riesce a ricostruirsi in base agli stimoli che gli dai.

Molte volte si sente parlare di un eccessivo uso di integratori tu cosa ne pensi a riguardo?

In realtà è vero! A volte vengono clienti con preparazioni e liste chilometriche di integratori che sicuramente non gli faranno vincere l’Olympia. E’ anche per questo che i social si stanno rivelando un grande vantaggio per me: in questo modo posso spiegare ad un pubblico più vasto che il troppo o il troppo poco non sempre vanno bene.