Gli spaghetti allo scorfano sono un piatto nato da una idea geniale di Antonino Cannavacciuolo, lo chef giudice di Masterchef Italia e super premiato e decorato ma che sa stupire anche con piatti semplici e con ingredienti poveri come questo. Con questa ricetta Cannavacciuolo stravolge il modo di cucinare questo pesce. In cucina lo scorfano viene utilizzato quasi esclusivamente per zuppe e brodi di pesce.  Grazie all’idea di Cannavacciuolo invece, stavolta diventa protagonista di un piatto di pasta davvero unico e dal vero sapore di mare. vediamo quindi come prepararlo. Vuoi altri ricette golose di Cannavacciuolo? LEGGI QUI

Spaghetti allo scorfano di Cannavacciuolo, Ingredienti ( per 4)

  • Scorfano 1 pz
  • Aglio 1 spicchio
  • Pomodorini 6-8 pz
  • Vino bianco 200 ml
  • Porro 1/2 pz
  • Spaghetti 360 g
  • Basilico 1 mazzetto
  • Prezzemolo 1 mazzetto
  • Olio Evo q.b
  • Sale q.b
  • Pepe in grani q.b

Spaghetti allo scorfano di Cannavacciuolo, Preparazione

Iniziamo a preparare i nostri Spaghetti allo scorfano pulendo appunto il pesce. Quindi puliamo e sfilettiamo lo scorfano, cerchiamo di togliere tutta la pelle e le spine. Leviamo anche le branchie dalla testa, sciacquiamola bene, asciughiamo il tutto e tagliamo a pezzi. Nel frattempo prendiamo una padella bella capiente e mettiamo a scaldare un abbondante filo d’olio. Quindi aggiungiamo l’aglio sbucciato e schiacciato, il basilico e un paio di gambi di prezzemolo. Quando l’aglio sarà leggermente dorato, aggiungiamo anche gli scarti del pesce e facciamo rosolare anche quelli.

Dopo qualche minuto aggiungiamo anche i pomodorini lavati e tagliati a metà, mettiamo il fuoco a fiamma vivace e versiamo il vino aspettando che sfumi. Una volta evaporato spolveriamo con del pepe macinato fresco e versiamo qualche bicchiere di acqua. Lasciamo in cottura finchè l’acqua bolle e aspettiamo ancora qualche minuto prima di spegnere il fuoco.

Nel frattempo, tagliamo i filetti di scorfano a cubettoni. Quindi condiamoli con poco sale, una macinata di pepe e un filo d’olio. Prendiamo una padella e scaldiamo un filo d’olio di oliva e facciamo saltare per un pio di minuti massimo i cubetti di scorfano. Quindi togliamolo dal fuoco e mettiamo da parte in un piatto coprendolo con la pellicola. Nella stessa padella in cui abbiamo soffritto il pesce, facciamo soffriggere anche il porro, sbucciato e tagliato a fettine sottili.

Bagnamo con qualche mestolo di bisque filtrata ( quella preparata con gli scarti del pesce) e lasciare che il brodo si riduca. Uniamo anche un filo d’olio e aggiustiamo di sale e pepe. Intanto cuciamo gli spaghetti in acqua bollente salata e scoliamoli molto al dente, circa a metà cottura. Mettiamo gli spaghetti nella padella con il brodo e terminiamo la cottura della pasta aggiungendo di volta in volta altro sugo di bisque filtrato sempre.

Quando gli spaghetti saranno quasi cotti aggiungiamo il prezzemolo tritato finemente, i pezzetti di scorfano che avevamo messo da parte e mescoliamo bene il tutto. Spegniamo sotto al fuoco e impiattiamo aggiungendo qualche cucchiaio di brodo di pesce e decorando due foglioline di basilico. I nostri spaghetti allo scorfano di Cannavacciuolo sono pronti per essere gustati, Buon appetito!

Leggi anche: Come cucinare la pasta perfetta, I 5 trucchi fantastici di Cannavacciuolo: “Ecco cosa metto nell’acqua di cottura, lo farete sempre”

spaghetti allo scorfano