Come gli spaghetti alla carbonara, anche gli spaghetti all’amatriciana sono motivo di disputa circa la ricetta originale e tradizionale. Ci va la cipolla? Che formato di pasta si usa? Guanciale o pancetta? Un goccio di vino? Pecorino sardo o romano?

Gli spaghetti all’amatriciana sono intoccabili, il comune di Amatrice ne ha codificato la ricetta tradizionale, che prevede l’utilizzo di: spaghetti di buona qualità, guanciale di Amatrice, olio extravergine di oliva, vino bianco, pomodori San Marzano o pelati, peperoncino, pecorino di Amatrice; nessuna modifica è concessa dai puristi alla ricetta di Amatrice, solo spaghetti e niente cipolla!

A Roma però cambia leggermente, si utilizza un poco di cipolla, pecorino romano e viene preparata con i bucatini anziché con gli spaghetti. Nel resto d’Italia (e del mondo) il sugo all’amatriciana subisce variazioni diffuse, non molto gradite ai tradizionalisti, ma con un risultato sempre saporito e appetitoso.

Viene utilizzato per condire i più disparati tipi di pasta di semola, sia lunga che corta; impiegata pancetta dolce o affumicata in luogo del guanciale, uso del parmigiano reggiano in sostituzione del pecorino.

Una ricetta comunque facile e veloce, da preparare all’ultimo momento mentre cuoce la pasta; quella che vi proponiamo qui è la nostra versione, preparata con ingredienti locali e di qualità.

Spaghetti all’amatriciana

Ingredienti per 4 persone

  • 500 g di spaghetti,
  • 125 g di pancetta dolce o affumicata a piacere,
  • un cucchiaio di olio di oliva extravergine,
  • un goccio di vino bianco secco,
  • 6 o 7 pomodori San Marzano o 400 g di polpa o pomodori pelati,
  • 100 g di Parmigiano Reggiano DOP (o pecorino romano o sardo) grattugiato,
  • uno scalogno o una cipollina,
  • sale, pepe e peperoncino.

Spaghetti all'amatriciana

Procedimento

In una padella rosolare a fuoco vivo, l’olio, lo scalogno e la pancetta a cubetti, sfumare con il vino; unire i pomodori tagliati a filetti o pelati o in polpa; aggiustare di sale e pepe, mescolare e lasciare cinque minuti sul fuoco basso a restringere.

Cuocere gli spaghetti e scolarli al dente, e saltarli nel tegame con il sugo, aggiungendo il parmigiano. Impiattare e servire con una spolverata di peperoncino e/o parmigiano.

Spaghetti all’amatriciana irriverenti, con cipolla e pancetta, appetitosi e saporiti

ricette dal blog Caos&Cucina 

Continua a leggere Piuricette.it e iscriviti al gruppo Facebook Masterchef ricette e trucchi degli chef


e metti un like alla pagina Facebook    di PiuRicette.it