Spaghetti alla zingara, un primo piatto buonissimo che si prepara velocemente con ingredienti che probabilmente avete già tutti in casa. Sono molti simili alla pasta alla puttanesca ma forse addirittura più buoni, L’origine di questo piatto è calabrese, anche se qualcuno dice sia veneto, in realtà ne esistono numerose varianti, tutte ugualmente buone. Gli ingredienti sono poveri e facili da reperire, si utilizzano i pomodorini, il tonno sott’olio, le olive, i capperi e olio extravergine di oliva buono. Vediamo quindi come si prepara.

Spaghetti alla Zingara, Ingredienti

  • 360 gspaghetti
  • 200 g tonno sott’olio
  • 200 g pomodorini
  • 1 cucchiaio di capperi
  • 1 cucchiaio di olive verdi
  • 1 cucchiaio di olive nere
  • 1 spicchio di aglio
  • basilico q.b
  • olio extravergine d’oliva q.b
  • sale q.b
  • peperoncino q.b

Spaghetti alla Zingara, Preparazione

Iniziamo a preparare i nostri spaghetti alla zingara lavando e asciugando bene i pomodorini e tagliandoli in due parti. Prendete quindi le olive bianche e nere e tagliatele a tocchettini togliendo il nocciolo. Sbucciate anche l’aglio, tagliatelo a metà e eliminate il cuore centrale. Ora prendete una bella padella capiente e mettetela sul fuoco con quattro cucchiai abbondanti i olio evo. Fate rosolare l’aglio fino a doratura senza bruciarlo. Una volta dorato unite olive, pomodorini, i capperi sciacquati e lasciate cuocere per dieci minuti a fuoco vivace.

Quando vedrete che i pomodorini sono belli appassiti aggiungete anche il tonno sott’olio tagliuzzato con una forchetta, aggiustate di sale e unite anche il peperoncino ( se lo gradite). Lasciate andare ancora qualche minuto poi spegnete la fiamma. Nel frattempo in una pentola d’acqua bollente salata lessate gli spaghetti e scolateli al dente direttamente nella pentola con il sugo. Unite qualche cucchiaio di acqua di cottura e saltate i nostri spaghetti alla zingara ancora per qualche minuto fino a cottura ultimata.

Possiamo quindi servire i nostri spaghetti alla zingara aggiungendo qualche fogli di basilico fresco. Alcune varianti: al posto del basilico potete usare anche del prezzemolo fresco tritato, se invece non gradite il peperoncino andrà benissimo anche del pepe nero fresco macinato. In ultimo al posto del tonno in scatola potete usare anche il tonno fresco, precedentemente saltato in padella. Buon Appetito.

Leggi anche: Altro che Carbonara, la pasta alla Riquagghiu: piatto antico siciliano che fa impazzire tutti

spaghetti alla zingara piuricette