Gli Spaghetti alla disperata sono una ricetta nata per quei giorni in cui non si ha proprio voglia di stare in cucina col caldo dei fornelli ma non si vuole rinunciare ad un piatto saporito e gustoso. E’ una versione rivisitata della classica puttanesca, infatti troviamo l’aggiunta dei funghi, ma il principio è lo stesso: preparare un piatto saporito in pochissimo tempo e con ingredienti poveri e facilmente reperibili. Gli ingredienti infatti sono semplici: funghi, pomodorini, olive nere, capperi e acciughe salate per uno spaghetto alla disperata che andrà bene anche come spaghettata di mezzanotte al posto del classico aglio e olio. Vediamo quindi come si prepara.

Spaghetti alla disperata, Ingredienti per 4 persone:

  • 350 g di spaghetti
  • 250 g di pomodorini maturi
  • olio evo q.b.
  • olive nere q.b.
  • un pugno di capperi dissalati
  • 100 g di funghi freschi( o secchi e lasciati almeno 1 ora a bagno)
  • 2 acciughe salate
  • origano q.b
  • sale q.b
  • pepe q.b
  • mezza cipolla

Spaghetti alla disperata, Procedimento:

Iniziamo a preparare i nostri spaghetti alla disperata prendendo un tegame bello capiente e versando dentro abbondante olio extra vergine di oliva metterlo sul fuoco facendo riscaldare l’olio e aggiungendo la cipolla, sbucciata e lavata e tagliata a fettine molto sottili. Quando la cipolla si sarà imbiondita, unire anche i pomodorini tagliati in due parti e privati delle estremità e lasciare cuocere a fiamma vivace per qualche minuto.

Nel frattempo spezzettiamo le olive private del loro nocciolo ( meglio quelle fresche e non in busta perchè danno più sapore) tritiamo anche le acciughe, i cappeli dissalati e i funghi. Quindi prendiamo un’altra padella e mettiamola sul fuoco con un filo d’olio. Versiamo dentro le olive, le acciughe, i capperi e i funghi tritati, aggiungiamo l’origano e aggiustiamo di sale e pepe. Quindi lasciamo cuocere per qualche minuto.

Quando il trito sarà cotto, aggiungiamolo ai pomodorini e continuiamo la cottura mescolando tutto con un mestolo di legno in modo che tutti i sapori si amalgamino per bene. Intanto mettiamo sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata e lessiamo gli spaghetti. Facciamoli cuocere il tempo necessario, come indicato sulla confezione, poi scolamioli e versiamoli nella padella col sugo alla disperata. Facciamo insaporire a fiamma vivace ancora qualche minuto mescolando sempre con energia.I nostri spaghetti alla disperata sono pronti, impiattare e servire caldi. Buon appetito

Leggi anche: Pasta alla cenere, la più cremosa che esista. Senza panna si fa in 5 minuti per un pranzo dell’ultim’ora

spaghetti alla disperata piuricette