Visite Articolo:
43

Si è svolto ieri al ‘The Nicolaus Hotel’ di Bari il convegno “Presa in carico ambulatoriale delle persone con disabilità” organizzato dal Presidio di Riabilitazione San Giovanni di Dio di Adelfia con il patrocinio dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”.

Durante i lavori sono stati affrontati argomenti riguardanti le più importanti aree di applicazione della medicina riabilitativa nel setting ambulatoriale che prevedono sia la corretta e adeguata valutazione nella persona con disabilità motoria e delle funzioni corticali superiori, sia il trattamento dal punto di vista globale farmacologico, strumentale, ortesico e ausiliato, con tecnologie avanzate a supporto dell’approccio tradizionale.

Ha presieduto i lavori la prof.ssa Marisa Megna, Ordinario del Dipartimento di Scienze mediche di base, Neuroscienze e Organi di senso di UniBa la quale, assieme al dott. Roberto Nardulli, Direttore sanitario del Presidio di Riabili­tazione San Giovanni di Dio, ha condiviso altresì la responsabilità scientifica dell’articolato programma caratterizzato da circa 30 relazioni a cura di autorevoli faculty provenienti da tutta la Puglia.

Il programma dei lavori è stato aperto dall’introduzione della prof.ssa Megna e del dott. Nardulli e dagli interventi inaugurali di: dott. Raffaele Pio de Nittis, general Manager della San Giovanni di Dio; ing. Marco Bonerba, Direttore del Presidio di Riabilitazione San Giovanni di Dio di Adelfia; dott. Michele Venturo, Responsabile Attività sanitarie del Presidio di Riabilitazione San Giovanni di Dio di Adelfia. Sono seguite tre sessioni scientifiche incentrate sulla fragilità dei pazienti, la cronicità delle malattie, le nuove povertà e la tutela degli aspetti assistenziali, sociosanitari e socioassistenziali.

Oltre centro i partecipanti tra medici chirurghi, fisioterapisti, tecnici ortopedici, terapisti occupazionali, psicologi, logopedisti e infermieri.