Living

Il soggiorno. Intorno al tappeto di Verner Panton, due Flag Halyard Chair di Hans J. Wegner, una poltrona imbottita di Jean Prouvé (come la credenza, del 1945) e due Cherner Dining Chair in multistrato (1958). Divano a tre posti anni ’50 di Hans J. Wegner. Sul muro, un nudo di Philip Pearlstein, anni ’60. Ph. Gianni Franchellucci.

La sedia The Flag Halyard è stata ideata nel 1950 dal designer Hans J. Wegner e riprodotta dal brand Mobler. Disponibile su Mohd

Cherner è una poltroncina ideata da Benjamin Cherner e prodotta dall’omonimo brand. Il frame è in legno multistrato, disponibile in diverse finiture, mentre sedile e schienale sono rivestiti. Disponibile su Mohd. 

Divano anni Sessanta di Hans J. Wegner. Disponibile su Pamono

Credenza disegnata da Jean Prouvé (1945). Disponibile su Pamono

Studio

Nello studio, scrivania di Jean Prouvé e poltrona girevole La Fonda, progetto di Charles e Ray Eames (anni ’60). Ph. Gianni Franchellucci.

La Fonda Chair, realizzata da Charles & Ray Eames per Vitra, fu commisionata nel 1961 da Alexander Girard, amico personale dei designer, per l’ interno di un ristorante nel nuovo Time-Life Building di New York City, il leggendario La Fonda del Sol. Disponibile su Vitra

Scrivani in legno disegnata da Jean Prouvé negli anni Cinquanta. Disponibile su Pamono

Sala da pranzo

La zona pranzo, con un tavolo di Alvar Aalto del 1935. Sulla parete, Aurora di Oda Jaune, 2015. Installazione luminosa di Paul Hosking. Tappeti anni ’60 di Verner Panton, come l’omonima seduta, accanto alla finestra. Ph. Gianni Franchellucci.

Tappeto ispirato ai motivi di Verner Panton, disponibile su Private Floor

Il tavolo 83 è stato disegnato da Alvar Aalto nel 1935 per Artek. Disponibile su Finnish Design Shop.

Sedia S di Verner Panton (1973), disponibile su 1stdibs.