Scontro tra due treni nel comasco: riprende la circolazione. Oggi il ministro Toninelli invia gli ispettori

Indagini in corso sulla dinamica dell’incidente avvenuto a Inverigo tra convogli Trenord

E’ ripresa soltanto questa stamattina, dopo molte ore di interruzione, la circolazione sulla linea ferroviaria Milano-Asso fra Arosio e Merone, interrotta dalle 18.35 di  giovedì pomeriggio dopo lo scontro frontale tra due convogli di Trenord nella stazione di Inverigo, scontro che ha provocato diversi feriti e una cinquantina di contusi. Lo comunica l’azienda dei trasporti regionale. Oggi dovrebbero arrivare a Inverigo gli ispettori inviati dal ministro dei Trasporti Danilo Toninelli: nel tratto in cui è avvenuto lo scontro – fa sapere il ministero – “non era operativo il sistema di sicurezza Scmt, una tecnologia che avrebbe impedito lo scontro tra i due mezzi”. Una polemica sulla sicurezza delle linee ferroviarie che si sta già alzando, soprattutto in Regione.

L’incidente, in una tratta gestita fa Ferrovie Nord, sarebbe stato provocato dalla partenza con il rosso del macchinista del treno 1665 dalla stazione di Inverigo verso Canzo-Asso con il convoglio che ha poi bruscamente frenato, senza però riuscire a evitare l’impatto con il treno 1670 che procedeva a bassa velocità nella direzione opposta, da Erba verso Milano. Dopo i rilievi delle forze dell’ordine e della stessa società – che ha aperto una indagine interna parallela a quella della procura -, i treni hanno ripreso a viaggiare dall’inizio del servizio di questa mattina, ma Trenord consiglia di verificare sul sito (Trenord.it) e sulla App gli aggiornamenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.