Risotto Queen Victoria, questo primo ai gamberi rossi siciliani ha una storia molto interessante da raccontare. Una storia che comincia in Inghilterra, alla corte di Sua Maestà la regina Elisabetta II. Quest’anno abbiamo assistito ai suoi funerali, ma la sua immagine rimarrà impressa ancora a lungo non solo nei cuori inglesi, ma in quelli di tutto il mondo.

A cavallo tra due millenni, la potente donna ne ha visti di capi di Stato, di guerre, di epidemie. Ha viaggiato in giro per il mondo e ha assaggiato piatti di tutti i tipi. Ma il suo preferito è proprio questo primo, inventato da uno chef italiano, a base di uno degli ingredienti più prelibati dell’isola a sud dell’Italia. Il risotto ai gamberi rossi siciliani è stato rinominato Queen Victoria. E’ stato creato proprio alla corte d’Inghilterra da Enrico Derflingher, primo chef italiano nella storia a lavorare per la famiglia Windsor.

L’uomo presentò la sua creazione a un evento estremamente importante. Ospiti a cena c’erano Michail Gorbaciov e Ronald Reagan, quando George Bush era il vicepresidente. Presenti all’incontro, tutti i capi di Stato europei. Dopo aver consumato il risotto, la regina Elisabetta interruppe la cena per far chiamare lo chef. Si complimentò con lui e gli chiese cosa volesse in regalo. Enrico scelse la pentola di rame in cui aveva preparato il primo. Tutto questo per dire che seguendo bene la ricetta potrete gustare un piatto da regina. Ma noi avremo la fortuna di poter avere i gamberi ancor più freschi e saporiti.

Risotto Queen Victoria, Ingredienti

  • sedano 1
  • gamberi rossi 10
  • cipolla 1
  • burro q.b.
  • riso Carnaroli 280 g
  • vino spumante secco 300 ml
  • parmigiano reggiano 120 g
  • alloro 2 foglie
  • finocchietto selvatico 1 ramo
  • fiori eduli
  • olio q.b.

Procedimento

Il vostro risotto Queen Vittoria sarà una prelibatezza seguendo le indicazioni passo dopo passo. La prima cosa da fare è occuparvi dei gamberi, l’ingrediente principale. Sgusciateli e tenete le teste e i carapaci da parte. Tagliate finemente il sedano. In una pentola fatelo rosolare insieme all’aglio e all’alloro. Aggiungete le parti dei gamberi suddette e fatele tostare schiacciandole. Versate abbondante acqua e lasciate cuocere per 40 minuti.

Adesso passate alla preparazione del risotto. Tritate finemente la cipolla e fatela soffriggere in una pentola insieme al burro e all’olio. A questo punto potete aggiungere il riso. Fatelo tostare per un minuto, quindi versate un bicchiere di vino. Una volta che la parte alcolica è evaporata, aggiungete un mestolo di bisque dei gamberi. Dovrete far cuocere il riso per un quarto d’ora, aggiungendo poca bisque calda alla volta. A inizio cottura unite due terzi dei gamberi sgusciati, a metà cottura la restante parte.

Intanto, mettete una padella antiaderente sul fuoco e fatela scaldare bene. Poggiate un coppapasta e versate il parmigiano al suo interno. A contatto con il calore solidificherà, formando una cialda. Dovete creare 4 cialde per andare a guarnire i quattro piatti di risotto ai gamberi rossi di Sicilia. A fine cottura del riso, spegnete il fuoco e mantecate con: burro, parmigiano grattugiato avanzato, olio, finocchietto selvatico e il vino in eccesso. Guarnite con i fiori eduli. Il vostro Risotto Queen Vittoria è pronto

LEGGI ANCHE—> Risotto ai funghi sprint di Benedetta: il procedimento semplice che possono cucinare tutti

risotto queen vittoria