Rimini: picchia e minaccia di morte la ex. Arrestato

Il 25enne ha aggredito la donna per motivi di gelosia. Le ha rubato la borsa, poi la lite. Si è giustificato: “Ho agito in uno stato d’ira”

La polizia di Rimini ha arrestato un giovane di 25 anni, accusato di rapina impropria e minacce ai danni della sua ex compagna. I fatti risalgono al primo pomeriggio di ieri quando, attorno alle 14 la Questura ha ricevuto una richiesta di aiuto da parte di una 26enne, aggredita poco prima dall’ex convivente “per motivi di gelosia”. La donna, secondo quanto ricostruito dagli agenti giunti sul posto, era stata prima offesa e insultata dal 25enne poi l’ex compagno le aveva sottratto la borsa dall’auto e aveva cercato di allontanarsi con il suo portafoglio, contenente 75 euro, e le carte di credito.

Subito raggiunto dalla ragazza, che ha cercato di riprendersi borsa e soldi, tra i due è nato uno scontro: il ragazzo, reagendo con violenza, ha malmenato la ex compagna, facendola cadere a terra e minacciandola di morte, per poi riuscire a impossessarsi delle chiavi dell’auto della ragazza e ad allontanarsi.

Il giovane, tuttavia, è stato rintracciato a poca distanza dalla polizia, ancora a bordo dell’auto della ex: alle domande degli agenti, il 25enne ha ammesso le sue colpe, giustificandosi affermando che quanto accaduto era la conseguenza di “uno stato di ira” e sostenendo che era pronto a restituire quanto sottratto. Per i fatti accaduti, la polizia ha arrestato il ragazzo di 25 anni, che è stato condotto in carcere. Da ulteriori accertamenti svolti nei suoi confronti, il giovane è stato anche indagato per il reato di guida di autovettura senza patente, perché mai conseguita.

fonte: repubblica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.