Visite Articolo:
48

E’ un progetto di arte pubblica per trasmettere la memoria della città attraverso quattro busti scultorei dedicati a personaggi che hanno portato lustro a Matera e al suo territorio.

L’arte pubblica nel progetto “Monumentali racconti” assume molteplici significati: per lo spazio nel quale le opere saranno ospitate (la Villa Comunale); per la possibilità di fruizione e accessibilità; per il coinvolgimento dei cittadini nella scelta delle opere da realizzare: i materani, infatti, saranno chiamati a scegliere direttamente a quali personalità dedicare i monumenti attraverso un sondaggio on line.

Le sculture all’interno della Villa Comunale diventano lo strumento per raccontare la città, segnando un punto fermo nella narrazione urbana; esempio di arte a cielo aperto che restituisce valore, memoria e storia alla città, omaggiando e celebrando i protagonisti della cultura e della crescita del territorio.

Attraverso questo progetto, le opere dedicate ai personaggi storici diventano occasione di studio, confronto e sensibilizzazione, strumenti che consentono l’immaginazione di una comunità moderna: rendere presente ciò che non vive. Infatti, il progetto “Monumentali racconti” va ben oltre l’idea dell’omaggio e del ricordo: è voce e narrazione; è trasmissione della memoria, è consapevolezza attraverso la quale cerchiamo di afferrare ciò che è scomparso, i busti divengono un punto di riferimento e di orientamento.

“La dinamica partecipativa si innesta sin dalla fase iniziale dell’idea – spiega il sindaco, Domenico Bennardi -, perchè si tratta di un progetto che richiede una partecipazione consapevole, attiva e diretta dei cittadini, per incitare il discorso civico e generare momenti di dialogo e di incontro. Credo che sia responsabilità delle istituzioni dedicare risorse e tempo per portare la memoria, la storia e l’arte negli spazi pubblici. Il progetto ‘Monumentali raccordi’ intende incentivare la comunità materana a sentire senso di orgoglio per la propria storia e senso di appartenenza per la cosa pubblica: è così che un monumento, una produzione artistica può essere condivisa dalla comunità e diventare parte dell’immaginario collettivo”.

PERSONAGGI NATI A MATERA O IN PROVINCIA DI MATERA CHE HANNO DATO LUSTRO ALLA CITTÀ E AL TERRITORIO

  1. Eustachio Paolo Lamanna (filosofo, Matera 1885 – Firenze 1997)
  2. Luigi Guerricchio (Artista, Matera 1932 – Matera 1996)
  3. Ettore Stella (Architetto, Matera 1915 – Altamura 1951)
  4. Tommaso Stigliani (Poeta, Matera 1573 – Roma 1651)
  5. Egidio Romualdo Duni (Musicista, Matera 1708 – Parigi 1775)
  6. Domenico Ridola (Medico e archeologo, Ferrandina 1841 – Matera 1932)
  7. Rocco Scotellaro (Poeta, Tricarico 1923 – Portici 1953)
  8. Albino Pierro (Poeta, Tursi 1916 – Roma 1995)
  9. Isabella Morra (Poetessa, Valsinni 1520 – Valsinni 1545)
  10. Teresa Vezzoso (docente e filantropa, Matera 1912 – Matera 1996)

PERSONAGGI NON NATI A MATERA O IN PROVINCIA DI MATERA CHE HANNO DATO LUSTRO ALLA CITTÀ E AL TERRITORIO

  1. Carlo Levi (Artista, Torino 1902 – Roma 1975)
  2. Margherita Nugent (Scrittrice, critica d’arte, Firenze 1891 – Trieste 1954)
  3. José García Ortega (Artista, Arroba de los Montes 1921 – Parigi 1990)
  4. Laura Battista (poetessa, Potenza 1845 – Tricarico 1884)
  5. Leonardo Sinisgalli (Poeta, saggista e critico d’arte, Montemurro 1908 – Roma 1981)

Il sondaggio si chiuderà entro la mezzanotte di domenica 07/02/202, ha valore informale ed esplorativo ma che terrà in viva considerazione il risultato finale nella scelta definitiva dei 4 busti da realizzare. 

Sondaggio online: https://www.facebook.com/groups/673361526137687/permalink/2025275280946298/