Visite Articolo:
97

La tutela de consumatore e la sua salute, prima di tutto. Cresce l’attenzione per la sicurezza alimentare ancora di più se ha a che fare con le allergie e con i bambini. Per questo il ministero della Salute, ha diffuso l’immediato richiamo dagli scaffali dei negozi, questa volta riferita ad alcuni lotti di cannella in polvere bio a marchio “La Finestra sul Cielo” per la presenza dell’allergene anidride solforosa non dichiarato in etichetta. Il prodotto in questione è venduto in confezioni da 80 grammi e appartenente ai lotti numero 100523A con il termine minimo di conservazione (Tmc) 10/05/2023, 110523 con il Tmc 11/05/2023 e 120523 con il Tmc 12/05/2023. La cannella richiamata è stata prodotta per BiotoBio Srl dall’azienda Naturà Srl, nello stabilimento di strada Sotto Cerca 7 a Villareggia, nella città metropolitana di Torino. Per precauzione, Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” rilanciando le istruzioni del Ministero della Salute, raccomanda di non consumare i prodotti se si è allergici all’anidride solforsa. Il prodotto è sicuro per i consumatori e le consumatrici che non sono allergici all’anidride solforosa.