IDEATO E PROMOSSO DA MAURO ATTURO, CEO DELLA PROBLEM SOLVING

A FAVORE DI SOS VILLAGGI DEI BAMBINI ONLUS

Roma 17 dicembre 2022, ore 18.00

TH Carpegna Palace di Roma

Via Aurelia, 481

Sabato 17 dicembre dalle ore 18,00, nella splendida cornice del TH Carpegna Palace di Roma, ha avuto luogo “Il premio eccellenze – Life 2022”, ideato e organizzato dall’imprenditore Mauro Atturo, Ceo della Problem Solving, azienda leader nel settore dei contact center per grandi società di telefonia e di energia. L’iniziativa ha voluto dare risalto a coloro che si sono distinti in Italia in campo scientifico, sportivo, umano, culturale e artistico mettendo il valore umano al centro del loro agire. In questa edizione 2022, presentata da Manila Nazzaro e Sofia Bruscoli sono saliti sul palco per ricevere il meritato riconoscimento l’attore Ninetto Davoli, al quale è stato consegnato il premio “Arte e Dedizione”; la Nazionale Attori per i suoi “51 anni di Beneficienza”; Federico Palmaroli, ideatore de “Le più belle frasi di Osho”, per “L’Ironia e la Sagacia”; l’Associazione SOS Villaggi dei Bambini nella persona di Giulietta Arditi, membro della Leadership Forum, per “L’Amore verso tutti i bambini” e Monica Lozzi, ex presidente del Municipio VII di Roma, per aver combattuto e vinto la sua battaglia politica e civile contro la famiglia Casamonica.

Nel corso della serata è stato anche presentato il progetto “La maglia dei valori” a sostegno di SOS Villaggi dei Bambini Onlus. Una campagna che durerà nove mesi e vedrà protagonisti personaggi etici e di valore, che presteranno la loro immagine indossando queste maglie come hanno fatto in anteprima due giocatori della Nazionale Attori salendo sul palco. Le maglie verranno poi vendute e il ricavato sarà devoluto a SOS.

Dopo il premio ha avuto luogo una cena di gala a base di pesce. A seguire, il pubblico è stato intrattenuto da uno spettacolo, che ha visto sul palco il musicista Pier Davide Carone e l’esilarante comico Antonio Giuliani.

Fra gli altri ospiti illustri della serata, accanto alle due conduttrici Manila Nazzaro, in abito di paillettes blu, e Sofia Bruscoli, in una veste di pizzo nero, al padrone di casa Mauro Atturo e ai premiati Ninetto Davoli, Federico Palmaroli e Monica Lozzi: Pablo e Pedro, Mario Zamma, Roberta Beta, il produttore musicale Gianni Testa, il Direttore d’Orchestra di Sanremo Enzo Campagnoli, Maria Monsè con il marito, la modella curvy Elisa D’Ospina con il compagno Stefano Macchi, i calciatori Francisco Govinho  Lima, Laura e Silvia Squizzato, giornaliste del Tg2, Nicola Canonico, Elisabetta Migliorelli, volto e capo redattore del Tg2, il regista cinematografico Christian Marazziti con la compagna Marisela Bodan, Marcelo Fuentes, Pietro Genuardi, Vincenzo Merli della Maison Furstenberg, Cecilia Taddei, l’agente di spettacolo Andrea Quattrini, il Presidente della Nazionali Attori Domenico Fortunato insieme ai suoi compagni, Stefano Oradei, Francesco Giuffrida con la moglie, Ninetto Davoli e Pio Stellaccio.

Grazie a questo format, giunto alla seconda edizione, lo human value è stato celebrato attraverso emozioni, musica e spettacolo. È proprio il valore umano il vero protagonista di questo appuntamento, lo stesso sul quale Mauro Atturo ha deciso di fondare la sua attività di imprenditore: “Abbiamo allestito un palcoscenico unico per vivere insieme, attraverso le storie di illustri premiati, la centralità dei valori all’interno di ogni realtà sociale. Abbiamo voluto in questo modo trasmettere un messaggio positivo, che è al tempo stesso un appello che vorremmo fosse ascoltato il più possibile: lo human value è essenziale non solo all’interno delle aziende, ma in tutti i campi dell’agire umano. Ogni nostra azione ha infatti bisogno di radici solide per produrre risultati duraturi e ricadute positive per tutti coloro che, da quell’azione, sono in qualche modo interessati o coinvolti”, spiega Atturo.

La Problem Solving continuerà a sostenere in futuro questo prestigiosissimo riconoscimento, grazie alla comunione di intenti che la associa con i premiati stessi. Lo human value è infatti l’elemento cardine di ogni processo dell’azienda, che nel corso degli anni si è distinta per le sue politiche di Welfare innovative, mirate in particolare alla donne lavoratrici e alle neomamme. “Responsabilità, formazione, relazione umana e ricerca sono i pilastri della nostra crescita qualitativa e quantitativa. Tutto ciò ci ha permesso, nel pieno della crisi sanitaria ed economica scoppiata nel 2022, di incrementare del 30% il nostro fatturato soprattutto nel periodo delle prime chiusure. Siamo così riusciti ad ampliare il numero delle aziende che richiedono i nostri servizi. Questi numeri dimostrano chiaramente che valore umano e profitto possono e devono andare d’accordo”, conclude Atturo.