Vengono chiamati “pomodori di riso”, ma la dicitura corretta è “pomodori ripieni di riso”: uno dei piatti tipici delle tavole italiane, che in estate si prepara un po’ ovunque. Nel Lazio (e in particolare a Roma) vanno per la maggiore, ma questa tradizione è presente in tutta l’Italia. Se sulle origini di questa prelibatezza si hanno solo notizie vaghe, quel che sappiamo con certezza è che si tratta di un piatto popolare, perché preparato con ingredienti poco costosi e quindi accessibile a tutte le tasche. Oggi vi lascio qualche consiglio per fare i pomodori ripieni di riso al forno, a partire dalla scelta degli ingredienti fino alla cottura e ovviamente, dato che sono una romana DOC, anche la ricetta… quella vera!

Pomodori ripieni di riso al forno, qualche consiglio per prepararli

Di per sé è un piatto molto semplice negli ingredienti e facile da preparare, tuttavia è bene fare attenzione ad alcuni aspetti, in particolare quelli che riguardano la scelta dei pomodori e del riso. Vi lascio quindi alcuni consigli utili da memorizzare prima della preparazione. 

Corina Daniela Obertas/shutterstock.com

I pomodori

Scegliete quelli tondi, rossi, e non eccessivamente maturi. È importante che siano ben sodi perché, in caso contrario, mentre li svuotate potrebbero deformarsi o bucarsi. Preferite quelli abbastanza grandi e con una forma regolare, in modo che sia facile non solo farcirli, ma anche sistemarli in tegame, uno accanto all’altro. Dopo averli svuotati metteteli a sgocciolare a testa in giù, in modo da eliminare l’acqua di vegetazione. La polpa, invece, potete passarla nel passapomodoro o nel frullatore.

Il riso

Scegliete una tipologia che possa andare in forno, quindi adatta a lunghe cotture. Andrà bene il vialone nano, ma anche originario o l’arborio sono ottime alternative. Da evitare assolutamente la qualità con cottura breve. Potete inserirlo nei pomodori direttamente crudo, con due trucchi: 

  • Riposo: prima della cottura è necessario che il riso resti a riposare per almeno un’ora in una ciotola con la polpa del pomodoro passata. In questo modo non solo si insaporirà, ma assorbirà anche l’acqua necessaria che gli occorrerà durante la cottura. 
  • Cottura: non deve essere troppo breve, per evitare di trovarsi i chicchi ancora crudi, né eccessivamente prolungata, perché ci si troverebbe con il riso scotto, quindi occorre fare attenzione e calcolare bene i tempi. C’è anche chi inizia la cottura in tegame, con la polpa del pomodoro: non è proprio il modo tradizionale, ma può essere un’alternativa per velocizzare il passaggio in forno.

Il condimento

Sale, olio, origano e prezzemolo non possono mancare. Poi, in base ai gusti, c’è chi sceglie di aggiungere la cipolla, l’aglio, la mentuccia, il rosmarino o la maggiorana. Via libera, se vi va, anche a qualche cucchiaio di parmigiano.

Le patate

Dei pomodori con il riso la cosa più buona sono… le patate. Questo è il detto che gira a casa mia. Non siete d’accordo anche voi? Questo piatto estivo, in effetti, va proprio accompagnato con le patate, che devono essere sempre abbondanti. Una chicca in più? Se vi avanza un po’ di riso, mescolatelo e lasciatelo cuocere insieme ai tuberi: diventerà croccante! 

La cottura

Quella tradizionale è al forno: i pomodori, svuotati e poi riempiti di riso e della polpa stessa, vengono poi chiusi con la calotta e cotti a 180 °C. Ma se fa eccessivamente caldo o volete velocizzare i tempi potete scegliere anche la cottura al microonde: più rapida e meno calda! Impostate il forno a 750 W per almeno 20 minuti, poi verificate lo stato di cottura. Se occorre prolungate ancora di qualche minuto. I tempi potrebbero variare in base alla potenza del forno o alla quantità di cibo inserito.

La conservazione

Il bello dei pomodori ripieni di riso è che si possono cucinare in anticipo e gustare sia a temperatura ambiente sia riscaldandoli leggermente prima di servirli. Si conservano in frigorifero per 2/3 giorni, ben chiusi in un contenitore ermetico o, in alternativa,  potete congelarli direttamente dopo la cottura. 

KANGIITALY/shutterstock.com

Pomodori ripieni di riso al forno: la ricetta

Ora che abbiamo visto alcune indicazioni imprescindibili, vediamo LA ricetta per preparare i pomodori di riso al forno! Quella che vi lascio infatti è la preparazione tradizionale, quella di casa mia, che prevede la cottura in forno. Ma, come dicevamo, se volete velocizzare i tempi o semplicemente evitare di accendere il forno, potete optare per la versione al microonde

Ingredienti per 6 persone

  • 6 pomodori di riso ramati
  • 250 g di riso 
  • 2 spicchi di aglio
  • un rametto di prezzemolo
  • 2-3 cucchiai di parmigiano (facoltativo)
  • q.b. di sale
  • q.b. di olio 
  • 1 kg di patate

Procedimento

  1. Per prima cosa lavate i pomodori, tagliate le calotte e tenetele da parte. Con un cucchiaio svuotate la polpa evitando di bucare la buccia. Salate i pomodori e metteteli a testa in giù per eliminare l’acqua di vegetazione.
  2. Raccogliete la polpa in una ciotola e passatela con il passaverdura o, se preferite, frullatela con il minipimer. Conditela con sale, olio e prezzemolo. Aggiungete il riso crudo, mescolate e lasciate riposare, coperto, per almeno un’ora. Nel frattempo lavate, sbucciate e tagliate le patate. Mettetele in una ciotola con acqua. 
  3. Prendete i pomodori e mettete un paio di cucchiai di riso in ogni pomodoro. Non esagerate con la quantità perché durante la cottura il riso tende a “crescere” e il potrebbe fuoriuscire o deformare il pomodoro. 
  4. Chiudete con le calotte corrispondenti e sistemate i pomodori di riso in una pirofila foderata con carta antiaderente. Scolate le patate, asciugatele con un panno pulito e poi mettete nella teglia, accanto ai pomodori, condite con sale e olio. 
  5. Infornate a 180 °C per circa 45 minuti, quindi verificate lo stato di cottura. Se occorre, prolungatela ancora di qualche minuto. Per delle patate croccanti spostate la manopola sul grill per gli ultimi 5 minuti. Spegnete, fate riposare il tutto per almeno 10 minuti, poi servite caldo o a temperatura ambiente. 
  6. Se scegliete la versione al microonde, impostate il forno a 750 W per 20 minuti, poi verificate lo stato di cottura e se occorre proseguite ancora di qualche minuto.

E voi come preparate i pomodori con il riso? Avete qualche trucco da consigliare?

Di origini napoletane, è nata e vive a Roma.
In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui “Di più”; “Di piùTv Cucina”; “RadioCorriere Tv”; “Onda Tv”; “Messaggero Tv”. Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, “Che cavolo cucino, oggi?”. Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, “perché è un ricordo d’infanzia e perché”, dice, “quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane”. Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, “perché altrimenti… il pasto non è finito”.