Pizza di scarole di Nonna Rosa, la ricetta tradizione per avere l’impasto soffice e il ripieno buonissimo . Un grande classico della cucina napoletana, saporita, friabile, piena: la pizza di scarole è un concentrato di gusto e di tradizione, ma soprattutto, è molto più semplice da realizzare in casa di quanto si possa pensare. Il segreto per una pizza di scarole proprio come quella della nonna è di sicuro l’amore, condito da olive, capperi e una buona dose di olio buono.

Ingredienti per 4 persone:

  • Per l’impasto:
  • 500 g di farina 0
  • 270 g di acqua
  • mezzo cubetto di lievito di birra
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 10 g di sale
  • pepe q.b.

Leggi –> Pollo fritto: Il segreto per una panatura super croccante: “Ecco cosa usare al posto del pan grattato”. Risultato perfetto

Per il ripieno

  • Due scarole fresche
  • una manciata di olive nere
  • una manciata di capperi
  • una bustina di pinoli
  • due cucchiai di uva passa
  • 4-5 acciughe sott’olio
  • 2 spicchi d’aglio
  • olio d’oliva q.b.

Procedimento

Per prima cosa preparare l’impasto per la pizza. Far sciogliere il lievito nell’acqua tiepida. Unire in una ciotola la farina, l’acqua col lievito sciolto, l’olio e il pepe e iniziare a impastare. Infine aggiungere il sale e continuare a impastare per qualche minuto fino ad ottenere un panetto liscio. Mettere a lievitare in una ciotola oliata e coperta da pellicola per circa tre ore.

La cottura della scarola

Mentre attendiamo che la lievitazione avvenga, puliamo la scarola, sciacquiamola bene e facciamola lessare in acqua bollente salata finché non si sarà ammorbidita. In una padella capiente facciamo inbiondire l’aglio con un generoso giro d’olio, uniamo le olive denocciolate, i capperi dissalati e parte delle acciughe. A questo punto scolare la scarola, strizzarla e farla saltare in padella con gli altri ingredienti, ai quali avremo aggiunto i pinoli e l’uvetta lasciata in ammollo per qualche minuto e poi strizzata. Lasciamo cuocere a fuoco abbastanza alto per dieci minuti, allunghiamo con un goccio d’acqua se necessario, dopodiché aggiustiamo di sale. Una volta pronta, lasciamo la scarola a raffreddare.

Leggi anche –>

Cottura

Trascorse le tre ore riprendiamo il panetto, stendiamolo col mattarello e creiamo la base che adageremo su una teglia oliata (tonda o quadrata a seconda dei gusti). Riempire la pizza con la scarola, guarnendo con le acciughe rimaste e coprire con un altro strato di impasto, facendo attenzione a chiudere bene i bordi. oliare leggermente la superficie e cuocere la pizza per circa 45 minuti in forno statico preriscaldato a 180°. Servire la pizza tiepida.

Una ricetta tratta dalla pagina Instagram Nuvole di farina 

Continua a leggere Piuricette.it e iscriviti al gruppo Facebook Masterchef ricette e trucchi degli chef e mette un like alla pagina Facebook    di PiuRicette.it