Visite Articolo:
18

Sono stati presentati stamattina, alla presenza del Presidente Bardi e del Consigliere Dina Sileo, i sei progetti finanziati nell’ambito dei Piani Integrati della Cultura. Uno strumento nuovo per la Regione Basilicata introdotto dalla Legge di Stabilità 2022 su iniziativa proprio della Sileo.

“Approdiamo – dichiara Dina Sileo – alla fase attuativa di un lungo percorso legislativo volto a favorire un cambio di paradigma nelle politiche culturali della Regione Basilicata. Il tentativo, infatti, è quello di superare una visione assai miope della cultura quale mero intrattenimento.

I progetti finanziati avranno ricadute sui territori sia in termini di sviluppo sociale che di crescita economica”.

“La partecipazione all’Avviso – conclude – è stata ampia. Una testimonianza tangibile del fermento culturale che stiamo vivendo, seppure in un periodo storico assai particolare. Ringrazio i Sindaci per aver accettato una sfida ambiziosa”.

I progetti finanziati:

“ABCD — Alto Bradano Contemporary District” – Comuni proponenti: Genzano di Lucania, Banzi, Palazzo San Gervasio;

“Sýnthesis” – Comuni proponenti: Armento, San Chirico Raparo;

“Aqua” – Comuni proponenti: Muro Lucano, Balvano, Vietri di Potenza;

“L’Architettura celata” – Comuni proponenti: Barile, Rapolla;

“Il Cammino del Basento” – Comuni proponenti: Oliveto Lucano, Albano di Lucania, Brindisi di Montagna, Campomaggiore, Trivigno;

“Polo dell’artigianato artistico” – Comuni proponenti: Calvello, Anzi, Laurenzana