La parigina è una pizza rustica tipicamente napoletana. La base è formata da un semplice impasto per pizza, mentre la superficie con pasta sfoglia, al centro troviamo del pomodoro, prosciutto cotto e provola.

La parigina è di una bontà unica, che potete gustare in tutti i bar e rosticcerie napoletane. Se siete curiosi di provare questa squisitezza, ma non potete raggiungere il capoluogo campano, allora non vi resta che procurarvi tutti gli ingredienti e seguire la ricetta.

Ingredienti:

Per la base:

  • 400 gr di farina 00
  • 240 gr d’acqua
  • 8 gr di sale
  • 5 gr di lievito di birra fresco

Per farcire:

  • 300 gr di provola
  • 200 gr prosciutto cotto a fette
  • 400 gr di passato di pomodoro (oppure 1 barattolo di pelati da 400gr)
  • sale

Per la superficie

  • 1 confezione di pasta sfoglia rettangolare (230 gr)
  • 2 cucchiai di panna fresca
  • 1 Tuorlo

Per la teglia:

  • Olio evo

Procedimento: 

Per preparare la parigina, iniziate a preparare l’impasto della base. Nella ciotola della planetaria, mettete la farina, sciogliete il lievito in poca acqua prelevata dal totale, e unitelo alla farina, aggiungete l’acqua restante e avviate la planetaria, munita di frusta gancio a velocità media. Fate lavorare per cinque minuti, poi unite il sale, e continuate per altri dieci minuti.

Trascorso questo tempo, mettete l’impasto su un piano da lavoro, formate una palla e posizionatela in una ciotola coperta, fate riposare per tre ore. Trascorso il tempo di riposo, versate il vostro impasto nella teglia, che precedentemente avrete unto con l’olio evo.

Con l’aiuto delle dita iniziate a stendere l’impasto nella teglia. Non preoccupatevi se l’impasto tende a restringersi, armatevi di un poco di pazienza, fate riposare dieci minuti e procedete nuovamente a stendere l’impasto, operazione da ripetere tre/quattro volte. Adesso che l’impasto è steso, distribuite il passato di pomodori, lasciando scoperti un paio di centimetri ai bordi.

Poi posizionate le fette di prosciutto cotto, ed infine le fettine di provola. Coprite con la pasta sfoglia, bucherellatela con i rebbi di una forchetta. Mettete il tuorlo in una ciotolina, unite anche la panna, mescolate bene, spennellate la superficie. Cuocete in forno statico preriscaldato a 200° per circa trenta minuti. Sfornate, fatela assestare per cinque minuti, tagliatela con un coltello a seghetto e gustate. Continua a leggere le nostre ricette per le pizze e focacce