Una serata di inferno nella borgata di Sferracavallo. Nel racconto di un testimone, le fasi concitate del delitto di Cosimo D’Aleo, ucciso dal vicino di casa del primo piano, Pietro Billitteri. “Prima l’ha offeso, poi gli ha sparato”, racconta il testimone. “Prima un colpo, poi un altro, davanti alla figlia della vittima” (di Salvo Palazzolo e Silvio Puccio)